Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Mezzomonreale-Villa Tasca

“Datemi i piccioli”, ma dentro la farmacia c’è un carabiniere: preso

E’ successo stamattina nella zona di Pagliarelli. Il militare, non in servizio, si trovava per caso dentro al negozio. A finire in manette un diciassettenne

Fermato da un carabiniere in borghese mentre tenta un “colpo” in farmacia. E’ successo stamattina nella zona dei Pagliarelli dove un diciassettenne è stato arrestato con l’accusa di rapina. Secondo quanto riferito dagli investigatori un giovane è entrato velocemente all’interno della farmacia con indosso un cappellino di lana di colore nero, calzato fino all’altezza delle sopracciglia. Quindi con atteggiamento minaccioso, dopo aver girato il banco vendita, si è diretto verso la cassa dove nelle vicinanze si trovava una delle dottoresse. Dopo averla spintonata si è rivolta a lei intimando di aprire la cassa: “Aprite Aprite, datemi i piccioli”.

La donna, impaurita, gli ha aperto la cassa ed il ragazzo ha iniziato a prendere il denaro infilandoselo nelle tasche. Presi i soldi, mentre il ragazzo si accingeva ad abbandonare la farmacia, il carabiniere non in servizio che ha assistito alla scena ha deciso di intervenire bloccando il giovane ed evitando che potesse darsi alla fuga. Nel frattempo il personale della farmacia ha allertato immediatamente il 112 e dopo pochi minuti è arrivata sul posto una pattuglia. A quel punto i militari hanno arrestato il giovane e restituito la refurtiva, circa 300 euro, alla proprietaria. Da successivi accertamenti a carico del minore risultava anche un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale per i Minorenni poiché ritenuto responsabile di un furto commesso nel dicembre del 2010. Dopo le formalità di rito il minorenne è stato portato al centro di prima accoglienza per minorenni “Laura Morvillo”.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Datemi i piccioli”, ma dentro la farmacia c’è un carabiniere: preso

PalermoToday è in caricamento