rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Politeama / Via del Fervore

Una cappella votiva contro l'abbandono dei rifiuti: l'idea di un ginecologo palermitano

La prima volta è comparsa in via del Fervore durante il lockdown della scorsa primavera ed ha funzionato, ma quando è stata tolta è tornato il degrado. Così l'ideatore, Pierluca Pepe 51 anni, ha deciso di installarla di nuovo

Una cappella votiva mobile contro l'abbandono dei rifiuti. A installarla in via Del Fervore è stato un ginecologo palermitano, Pierluca Pepe 51 anni. Durante il lockdown della scorsa primavera aveva già stato sperimentato che l'immagine sacra, posizionata su un palo della luce, funziona da deterrente scoraggiando non solo l’abbandono di spazzatura ma anche quello delle deiezioni dei cani sui marciapiedi.

Dopo la passata esperienza e considerato il ritorno del degrado dopo che la cappella votiva era stata tolta, il medico palermitano ha deciso di riposizionarla insieme ad una serie di “ripetitori” in grado di consentire la propagazione del “segnale divino” su un raggio più ampio. Si tratta di semplici cartelli, addobbati con i nastrini colorati del Comune, della Regione e della Unione Europea, dove viene raccontata la storia della strada. 

“Con questa iniziativa – dichiara Pierluca Pepe, che ha ideato la cappella votiva anti degrado - auspichiamo che tutti i palermitani possano prendere coscienza del maggiore rispetto di cui ha bisogno il nostro territorio, a partire dalle piccole cose e dai piccoli gesti che ciascuno può fare nel rispetto dell'ambiente e della collettività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una cappella votiva contro l'abbandono dei rifiuti: l'idea di un ginecologo palermitano

PalermoToday è in caricamento