"Capomecato", dall'abbanniata tipica “Vivo è…vivo vivo è” arriva il nuovo corto di Panasci

Dall'abbanniata tipica “Vivo è…Vivo vivo è” arriva il nuovo corto di Francesco Panasci.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Una iniziativa di promozione dello storico “Capomercato di Palermo in tempo di pandemia. Un viaggio con il cuntista Salvo Piparo e lo showman e cabarettista Giovanni Cangialosi, che nell’occasione avrà il ruolo di cantautore. L’intento del video è quello di promuovere e valorizzare l’antico mercato cittadino tra cibo, cultura, abbanniate e turismo, anche quello locale. Il progetto è dell’ASSOCIAZIONE ECU European Culture University è firmato da Francesco Panasci che un anno prima aveva realizzato, tra l’altro, il logo-brand di Capomercato. Questa, come altre promosse, è una iniziativa – dice l’Assessore Manlio Messina – che riveste carattere di promozione della Sicilia più vera e autentica, ovvero quella dei mercati storici siciliani. Il mercato del Capo è un sito che nel suo vissuto gode di contaminazioni di molteplici culture che si sono succedute nel tempo e che rimandano non solo al cibo di strada e dieta mediterranea, ma anche – nella sua contestualizzazione, fa vivere turisti e non – un pezzo di Palermo ricca di straordinarie chiese, affreschi e culture che piace e ci fa tornare verosimilmente nel passato che è sempre più presente. L’iniziativa è realizzata grazie al contributo dell’Assessorato Regionale al Turismo e con la Panastudio e Blog Tv e ILMODERATORE.IT quale partner tecnici. Il corto è visionabile da oggi sulla testata giornalistica ilmoderatore.it e distribuito sui social network dei siti di turismo più rinomati del paese.

Torna su
PalermoToday è in caricamento