menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno in piazza, metal detector e divieti per garantire la sicurezza

Dopo gli attacchi terroristici di Berlino e Nizza, il comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza ha deciso di potenziare la vigilanza. Sul territorio anche gli uomini dei reparti specializzati di pronto intervento di polizia e carabinieri e squadre di tiratori scelti

L'allerta terrorismo coinvolge anche Palermo. Ieri si è riunito in prefettura il comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza. Alla riunione, convocata dal prefetto Antonella De Miro, hanno partecipato il questore Guido Longo, il comandante gruppo carabinieri Palermo, il vicecomandante provinciale della guardia di finanza, il comandante della Polstrada, il sindaco, gli assessori e i tecnici comunali e il comandante della polizia municipale.

Scopo del vertice è stato quello di definire le misure e i dispositivi di sicurezza da mettere in campo in occasione degli eventi programmati dal Comune per la notte di Capodanno ovvero gli spettacoli in piazza Giulio Cesare e al Politeama. "Per assicurare la massima sicurezza e alla luce delle modalità utilizzate dai terroristi negli attentanti di Nizza e Berlino - spiegano dalla prefettura -  è stato deciso di predisporre ampi tratti di transennamento a protezione delle aree in cui affluirà il pubblico per assistere ai concerti".

Tutti i varchi per accedere alle aree che ospiteranno gli eventi saranno presidiati dalle forze di polizia che useranno anche i metal detector. Venti pattuglie della polizia municipale si occuperanno dei controlli alla viabilità, mentre saranno impiegati anche gli uomini dei reparti specializzati di pronto intervento di polizia e carabinieri, dotati di armamenti speciali, e squadre di tiratori scelti. I divieti di circolazione e accesso delle auto alle zone interessate dagli spettacoli saranno operativi dalle 18 del 31 dicembre fino alle 5 dell'1 gennaio.

I responsabili delle forze di polizia, inoltre, hanno già diramato ai rispettivi uffici e comandi "mirate disposizioni per l'ulteriore sensibilizzazione dei dispositivi di vigilanza e sicurezza vigenti", a protezione dei vari obiettivi ritenuti a rischio.

Il sindaco Leoluca Orlando oggi ha poi firmato un'ordinanza. valida fino al prossimo 6 gennaio 2017, che stabilisce "il divieto assoluto su tutto il territorio comunale di accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e oggetti similari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento