rotate-mobile
Cronaca

Pasticcio Rocco Hunt, al Politeama cantano Morgan e Luca Carboni

Andrea Randazzo, responsabile della società che si era aggiudicata l'evento, si sfoga a PalermoToday: "Il Comune si è dimenticato di comunicare la graduatoria per tempo. Il rapper non poteva aspettare all'infinito e ha scelto Roma"

Niente Hunt, troppo tardi. Il rapper è a Roma, e siccome non può sdoppiarsi, per il Capodanno del Politeama, Palermo vira su Morgan e Luca Carboni: i due saliranno sul palco insieme comico di casa Roberto Lipari, reduce da Colorado su Italia1. E' l'ultimo risvolto del "caso Capodanno", arrivato in serata, al termine di una giornata infinita. Si chiude così il "papocchio" del Comune che, solo oggi, a 8 giorni dalla notte di San Silvestro, ha pubblicato la graduatoria per il doppio concerto del 31 dicembre con in testa la Agave per il Politeama. Dietro si sono classificate la Avm Service di Scordia, La Coccinella, Le Chansonnier di Agrigento, Campo di Note di Agrigento e Live spettacoli.

LEGGI ANCHE: CAPODANNO E POLEMICHE, ALESSANDRA SALERNO: "GRAVE INEFFICIENZA DEL COMUNE"

A spiegare come sono andate le cose è Andrea Randazzo, uno dei responsabili di Agave Spettacoli, la società che si era aggiudicata l'evento. "Non siamo riusciti a liberare Rocco Hunt, perché ormai era troppo tardi - dice a PalermoToday -. E dire che lo avevamo opzionato il 1° dicembre. La produzione lo aveva 'bloccato' per 15 giorni. Sapete qual è la beffa? Che la Commissione aveva deliberato la graduatoria il 18 dicembre, ma la comunicazione è arrivata solo oggi e non conosciamo i motivi di questo ritardo".

La società punta il dito con la "gestione" dei tempi: "Hunt si è impegnato con Roma soltanto il 20 dicembre, quindi dopo il 18: bastava soltanto comunicare la graduatoria per tempo. Ovviamente lui non poteva aspettare all'infinito. Per come sono andate le cose non parteciperemo più ad altri bandi con il Comune di Palermo. Mi dispiace perché era un bel progetto, ma siamo costretti a rinunciare. Il rapper aveva già preso altri impegni: canterà in un parco giochi a Roma, abbiamo provato in ogni modo a convincerlo ma senza esito. Avevamo pure pensato a pagare una penale".

Oltre ad Hunt ci sarebbero stati, sul palco del Politeama, anche Sergio Friscia e Roberta Giarrusso. "Erano disponibili fino all'ultimo, li abbiamo dovuti liberare. Con loro ci sarebbero stati anche Alessandra Salerno, Alessio Bondì, artisti strada e percussionisti africani". Quindi la chiusura: "Abbiamo rimesso tempo e denaro, ma ci dispiace di più per i palermitani...".  L'organizzazione toccherà adesso alla seconda società classificata in graduatoria, la Avm Service di Scordia, in provincia di Catania. Sul palco del Politeama saliranno Morgan e Luca Carboni. Dopo la loro performance toccherà al dj set affidato a Luca De Paoli in compagnia del freestyler e rapper Giorgio Gulì. Tutto confermato invece per il Capodanno di piazza Giulio Cesare, dove si esibirà Nino D'Angelo. Per questo evento il Comune ha stanziato 125 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasticcio Rocco Hunt, al Politeama cantano Morgan e Luca Carboni

PalermoToday è in caricamento