rotate-mobile
Cronaca Santa Flavia

Un masso si stacca da Capo Zafferano e sfonda una casa: "Così è una roulette russa, il Comune intervenga"

L'abitazione, che si trova in un residence di contrada Collo d'Oca, fortunatamente era disabitata. La proprietaria: "La montagna va messa in sicurezza". Nel 2018, sempre nella stessa zona, un'altra grossa pietra è precipitata dal promontorio abbattendo la pensilina di una villetta vicina

Un grosso masso del peso di una tonnellata e mezza si stacca dal promontorio di Capo Zafferano, rotola a valle e sfonda una villetta. Poteva essere una tragedia ma fortunatamente l'abitazione - che si trova nel residence Capo Zafferano, in contrada Collo d'Oca - era disabitata.

Ingenti i danni accertati dai vigili del fuoco, che hanno dichiarato inagibile la casa, solitamente abitata nel periodo estivo. "Ieri - dice a PalermoToday Ornella Mallo, la proprietaria - sono tornata dopo circa una settimana a controllare l'abitazione ed ho trovato una delle pareti laterali sfondate e il masso in soggiorno. Presumo che tutto ciò sia avvenuto fra il 29 settembre e l'8 ottobre".

Non è la prima volta che, nella stessa zona, si verifica un evento del genere. Nel 2018 un altro masso è precipitato dalla montagna abbattendo la pensilina di una delle villette vicine a quella della signora Mallo: "Da allora in poi - prosegue - il Comune di Santa Flavia ha emesso un'ordinanza di sgombero, prorogata di volta in volta. Contro questa ordinanza è statto promosso un ricorso al Tar. Qui c'è anche gente che vive nel residence tutto l'anno. E' diventata una roulette russa. Questa volta non c'è stato nessun ferito e abbiamo solo sfiorato la tragedia, ma la prossima? E' necessario - conclude Mallo - che il Comune metta in sicurezza la montagna e risarcisca i danni provocati, come nel caso della mia abitazione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un masso si stacca da Capo Zafferano e sfonda una casa: "Così è una roulette russa, il Comune intervenga"

PalermoToday è in caricamento