Capaci, un fine settimana tutto da ridere con il festival Falcone e Borsellino

In cartellone, sabato e domenica, due commedie esilaranti sul palco allestito nell'atrio interno della scuola elementare Alcide De Gasperi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sarà un weekend pieno di risate a Capaci. Prosegue il festival del teatro amatoriale Falcone e Borsellino organizzato dai Teatranti Instabili. In cartellone due commedie esilaranti sul palco allestito nell'atrio interno della scuola elementare Alcide De Gasperi dd Gaetano Longo (via J.F. Kennedy). Sabato 30 giugno, alle 21, la compagnia Spes In Arte di Franco Facella porta in scena “Il settimo si riposò”, scritta da Samy Fayad in napoletano, tradotta e riadattata in lingua siciliana dal regista del gruppo. La vicenda ai limiti del ridicolo e dell’assurdo, ha come protagonista Antonio Orefice, che ha il semplice desiderio di trascorrere una domenica in santa pace. Ma, ahimè, l’invidia e la sua insoddisfazione esistenziale sembrano attirare su di lui la sfortuna. Per cui vivrà una delle giornate più movimentate della sua vita. Domenica 1 luglio, invece, è la volta de La compagnia del divano di Damiano Giunta. In scena "È finita la commedia". Una bomba sta per esplodere in casa del fu...Cavalier Noce, alla lettura del testamento i tre figli dovranno fare i conti con una postilla del loro padre che li obbliga a prendersi cura del piú candido e indifeso dei tre, Giacomino, che ne sarà di lui? Vincerà la sorella Nora attrice di prosa che vede ostacolata la sua carriera da star holliwoodiana e non vede l'ora di collocare Giacomino in una struttura per malati di mente oppure avrà la meglio il paziente e saggio Saverio, il maggiore dei tre, che ha cresciuto con amore il fratello, coadiuvato dalla "sveglissima" governante Cettina e da un improbabile dottore. Come andrà a finire? Una cosa é certa, in casa Noce non ci si annoia mai. E, sulla scia dell’entusiasmo del festival Falcone e Borsellino, nasce il primo laboratorio teatrale rivolto ai bambini di Capaci, voluto fortemente dai genitori. La responsabile del progetto, la poliedrica Maria Ansaldi, affiancata da Luisa Cardinale, ha deciso di creare un percorso educativo al fine di educare i piccoli alla collaborazione. I bambini del laboratorio, che creeranno tutto insieme ai loro tutor, dai costumi agli oggetti di scena alle scenografie, e si esibiranno il 2 settembre sul palco mettendo in scena una versione originale di "Harry Potter e la pietra filosofale". Per iscriversi al laboratorio: 3899226952

Torna su
PalermoToday è in caricamento