Cronaca

Capaci, Roccalumera (Pd): "Suap va rinnovato, non fermiamone l'evoluzione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Comunicato del Segretario Pd Capaci, Salvatore Roccalumera, sul rinnovo Suap previsto all'ordine del giorno del Consiglio comunale di Capaci di martedi 29 dicembre.

L’Odg del Consiglio comunale di giorno 29 dicembre è sicuramente pieno di argomenti importantissimi per le sorti della politica del Paese. Tra gli argomenti di discussione ci sarà il rinnovo della convenzione Suap. Il Suap è uno sportello che fornisce all'utenza assistenza tecnica ed informazioni per l'inoltro di tutte le istanze per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive, di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività ivi compresi anche quelli di cui al D.Lgs. 59/2010 (DPR 160/2010 – art. 2, comma 1).

Il Suap si pone quindi come unico interlocutore con l’imprenditore che vuole avviare un’attività produttiva e sovraintende a tutti i rapporti con gli uffici (sia interni che esterni al Comune) coinvolti nelle varie fasi che concorrono all’avvio dell’attività. E’ incomprensibile come, alcuni consiglieri comunali, possano pensare di votare per non rinnovare la convenzione che ci lega con i comuni di Isola delle Femmine, Carini e Torretta. Ciò significherebbe fare un passo indietro in termini di trasparenza e legalità oltre che di snellimento della burocrazia.

L'introduzione dello sportello ha rappresentato, in passato, una vera rivoluzione perché ha permesso agli utenti di conoscere e tracciare l'iter delle proprie pratiche in modo immediato e senza il rischio di irregolarità o comportamenti illeciti. L’esperienza ad oggi maturata è nettamente positiva, e pertanto, risulta necessario proseguire su questa strada. Anche perché il Suap è uno degli uffici che funzionano meglio in Sicilia ed il costo di tale servizio è irrisorio per le casse comunali. Anzi, i Comuni interessati dovranno cercare di sforzarsi per dotare l’ufficio di maggiori risorse umane con maggiori competenze in materia e di attivarsi per informatizzare ancora di più lo sportello.

E’ questa l’unica proposta che i consiglieri, che vogliono il bene di Capaci, potranno sostenere martedì in Consiglio comunale. Uscire da tutto ciò significherebbe tornare indietro di anni ma anche bloccare tutte le procedure riguardanti le attività produttive ed il nostro territorio, già in crisi, che non può permettersi questa paralisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capaci, Roccalumera (Pd): "Suap va rinnovato, non fermiamone l'evoluzione"

PalermoToday è in caricamento