Tasi, cartelle pazze spedite dal Comune: è caos pagamenti a Capaci

L'errore riscontrato da un lettore di PalermoToday: "Da 35 euro del 2014 a 117 euro di quest'anno (da un'aliquota 0,60 ad una 2)". Per il Comune - che si è corretto, avvisando ai cittadini - le responsabilità sono di una ditta esterna

Il Comune di Capaci si corregge con un nuovo avviso

Caos nelle cartelle precompilate per il pagamento della Tasi, inviate a casa dal Comune di Capaci. Numerosi cittadini hanno individuato degli errori nel modello F24 ricevuto nei giorni scorsi. A segnalare il problema è stato un lettore di PalermoToday, Dario Di Cristina, che si è fatto portavoce delle tante lamentele ricevute dai cittadini per i conteggi sbagliati. "Dal Comune sono partite diverse cartelle pazze di pagamento relative alla Tasi. Di certo se non mi fossi accorto dell'errore, da 35 euro del 2014 a 117 euro di quest'anno (da un'aliquota 0,60 ad una 2) avrei pagato, come molte persone faranno probabilmente, perché ignare. Tra l'altro questa mattina si sono recate negli uffici comunali diverse persone che hanno ricevuto per sbaglio la Tasi per immobili, ma dovevano invece ricevere l'Imu. Il Comune ha appeso solo un avviso all'ufficio tributi, senza invece darne ampia diffusione, ad esempio nel sito internet istituzionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma di chi è la colpa? Per il Comune di Capaci le responsabilità sono della ditta esterna che gestisce il software della Tasi. Nell'avviso firmato dal responsabile del settore tributi, e indirizzato ai cittadini, si legge: "Oggi sono in distribuzione i nuovi modelli F24 riportanti il conteggio esatto sulla Tasi 2015 in sostituzione di quelli già distribuiti visto che sono stati riscontrati errori di calcoli". "La Tasi - spiega il Comune - è dovuta soltanto per l'abitazione principale, pertanto coloro che hanno ricevuto il modello F24 per un immobile diverso da quello dell'abitazione principale, devono astenersi dal relativo pagamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento