Caos e tensioni alla riapertura dello "scaro": violate le disposizioni del sindaco

I facchini abusivi sono riusciti a entrare al mercato ortofrutticolo, non è stato possibile assicurare ingressi contingentati né distanze tra gli operatori (molti privi di mascherine). Troppa merce da smaltire, grossisti in affanno. Il Comune minaccia la chiusura

Momenti di tensione stamattina alla riapertura del mercato ortofrutticolo, dopo alcuni giorni di chiusura disposti dal Comune anche per la sanificazione a causa del Coronavirus. Da un lato i facchini abusivi che, malgrado i divieti, sono riusciti ad entrare allo "scaro"; dall'altro gli agenti della polizia municipale e le guardie giurate - chiamati a sorvegliare gli ingressi nella struttura di via Montepellegrino - che hanno dovuto alzare bandiera bianca.

Nei fatti, dunque, le disposizioni emanate dal sindaco sono state disattese: non è stato possibile assicurare ingressi contingentati né le distanze di sicurezza tra gli operatori (molti privi di mascherine), così come previsto dall'ordinanza emanata dal Comune. E così dentro il mercato si è creato un vero e proprio caos. Anche perché, dopo lo stop prolungato (4 giorni), i grossisti non hanno avuto tempo a sufficienza per smaltire le compravendite di inizio settimana e rispettare gli orari imposti dall'amministrazione comunale.

Inoltre, non si è potuto operare nel pieno rispetto delle norme per far via della massa di commercianti di Palermo e provincia che oggi si sono riversati al mercato. Le oprazioni di carico e scarico, poi, sono state complicate da una gestione non proprio ottimale dei veicoli e dei facchini con carrello a mano. All'interno dell'area mercatale, oltre ai camion, sono entrate pure auto private, motorini e altri mezzi non autorizzati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, un gran disordine. Nulla di nuovo, per carità, ma in tempi di Coronavirus gli auspici alla riapertura del mercato erano diversi. Il Comune adesso prova a correre ai ripari, con la Giunta che si è riunita oggi pomeriggio per decidere il da farsi. Incombe la minaccia della chiusura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento