menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos ai Rotoli, Figuccia in visita ispettiva: "Ho trovato oltre 450 bare in deposito"

La denuncia del deputato dell'Udc all'Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia, che ha chiesto l'intervento di sindaco e prefetto: "L'amministrazione deve dotarsi urgentemente di ulteriori aree per garantire le tumulazioni"

"Dopo il caos delle scorse settimane e il flop del sistema delle prenotazioni gestito dal Comune di Palermo per contingentare l'accesso, stamattina mi sono recato al cimitero dei Rotoli su segnalazione di diversi cittadini palermitani". A renderlo noto è Vincenzo Figuccia deputato dell'Udc all'Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia.

"Abbiamo trovato oltre 450 bare a deposito - prosegue - nella disperazione e nell'angoscia di tanti cari. La cura e la tutela dei defunti è un principio fondamentale per l'etica e la morale di un popolo che non ha un passato né un presente, né tanto meno un futuro, se non fonda la sua civiltà e la sua identità sul rispetto di chi ha forgiato le sue stesse radici. Chiediamo che venga rispettato questo principio.
Per cui, l'amministrazione deve dotarsi urgentemente di ulteriori aree per garantire le tumulazioni. Abbiamo addirittura assistito a decine di cittadini convocati per la sepoltura tra i quali persone anziane e bambini con fiori tra le mani e tanto dolore. Sventurati che con tanta disperazione e le lacrime agli occhi, erano andati lì per far visita ai loro cari ma che sono dovuti andar via perché non sono stati ricevuti.
Ho sentito l'assessore Roberto Agostino - continua il parlamentare regionale - che mi ha relazionato circa il lavoro che si sta svolgendo, chiedo un intervento del prefetto e del sindaco perché si possa intervenire e garantire la tutela e il rispetto del culto dei defunti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento