rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

Cantieri navali, operaio muore schiacciato da una lastra di lamiera

La vittima si chiamava Angelo Salamone e aveva 61 anni: lavorava per la Doro Maris, una delle tante ditte dell'indotto

Tragedia nel tardo pomeriggio di oggi ai Canteri navali. Un operaio di 61 anni, Angelo Salamone, è morto mentre stava effettuando degli interventi su una nave. L'operaio lavorava per la Doro Maris, una delle tante ditte dell'indotto, che si occupa di interventi tecnici, meccanici e costruzione di impianti di bordo.

Secondo le prime informazioni gli sarebbe caduta addosso una pesante lastra di lamiera, schiacciandolo. Inutili i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118. L'uomo è stato portato all'ospedale Villa Sofia ma è deceduto poco dopo. Troppo gravi i traumi da schiacciamento riportati da Salamone. Si tratta dell'ennesima tragedia sul lavoro a Palermo.

In serata Fincantieri ha espresso vicinanza alla famiglia e ai colleghi del lavoratore. "Salute e sicurezza sul lavoro - dicono dall'azienda - costituiscono valori imprescindibili per il nostro gruppo e strategici per lo sviluppo sostenibile. Fincantieri conferma la propria volontà di continuare ad investire per la formazione e in ambito tecnico-organizzativo con il coinvolgimento di tutte le persone impegnate quotidianamente nei suoi siti produttivi, con il comune obiettivo di conseguire continui miglioramenti a fronte di quanto già ad oggi consolidato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri navali, operaio muore schiacciato da una lastra di lamiera

PalermoToday è in caricamento