Cronaca Via Impastato Peppino

Cinisi, la strada del Mare "non è solo una via": è un cantiere abbandonato

Occorrono almeno 500 mila euro per completare l'intervento, iniziato nel 2010. Nell'attesa vince l'incuria: l'asfalto è un colabrodo, l'erba cresce e i cartelli dei lavori sono ancora lì

Sono passati oltre due anni da quando sono iniziati i lavori per il restyling di quella che doveva essere "non solo una via" ma le promesse non sono diventate realtà. E' rimasto solo uno slogan, quello coniato dal sindaco di Cinisi, Salvatore Palazzolo, per la via del Mare, l'arteria che dal corso principale del paese conduce direttamente al lungomare.

La strada infatti non è mai stata completata poichè - dicono dal Comune - ad un certo punto i soldi sono finiti. Occorrerebbero almeno altri 500 mila euro per completare l'intervento costato già alle casse comunali 3 milioni di euro e al momento non ci sono. Il sindaco spera in altro finanziamento statale e non perde occasione per chiedere ai politici nazionali una seconda trance di denaro. L'ultima volta lo scorso febbraio, in occasione della visita del presidente del Senato Schifani presso il Municipio di Cinisi.

Nel frattempo la strada, che è aperta al traffico, è abbandonata all'incuria. Le aiuole sprovviste di piante o fiori sono diventate praticamente invisibili dato che l'erba ha avuto la meglio; i marciapiedi sono rimasti in cemento grezzo, l'asfalto è un colabrodo e i cartelli stradali che indicavano il cantiere sono ancora lì nonostante non ci siano lavori da mesi.

Ormai la primavera è alle porte e mancano pochi mesi anche all'inizio della bella stagione; dai primi di maggio la spiaggia Magaggiari sarà come ogni anno presa d'assalto da turisti e palermitani che troveranno esattamente quello che hanno lasciato un anno fa: tutto è fermo, nulla si muove. I cittadini però non si sono dimenticati le promesse e sui social network l'argomento è fonte di discussione. Sul gruppo Ripuliamo Cinisi è spuntato addirittura un sondaggio "Non è solo una via, è allora cos'è?". Tre le possibili risposte: un'illusione, una campagna elettorale o un colabrodo?

Ai posteri l'ardua sentenza. Quel che è certo è che lo scorso 15 ottobre per qualche ora la via del Mare si è trasformata in un torrente.

viaMare-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisi, la strada del Mare "non è solo una via": è un cantiere abbandonato

PalermoToday è in caricamento