rotate-mobile
Cronaca

Lavoratori del cantiere Bolognetta-Lercara in sciopero: "Da tre mesi senza stipendio"

Hanno dato vita a una manifestazione in via Cavour, dove ha sede la Prefettura. Secondo i sindacati, il problema delle retribuzioni a singhiozzo sussiste da circa un anno

Manifestazione in via Cavour, dove ha sede la Prefettura, di una rappresentanza di lavoratori di alcune delle ditte affidatarie impegnate nei lavori sulla Palermo-Agrigento per il rifacimento del tratto Bolognetta-Lercara. Gli operai sono in sciopero da lunedì.

"Da mesi i lavoratori vantano le proprie retribuzioni, in questo momento sono tre le mensilità mancanti. Ma il problema dei ritardi negli stipendi va ormai avanti da circa un anno – dichiarano il segretario generale Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo, il segretario generale Filca Cisl Palermo Trapani Francesco Danese e Pasquale De Vardo, segretario Feneal Uil Tirrenica – Il paradosso, come abbiamo evidenziato oggi nell'incontro in Prefettura, è che secondo le nostre analisi  le aziende affidatarie non sono in grado, dal punto di vista economico finanziario, di sostenere i costi delle lavorazioni, che vengono remunerate attraverso gli stati di avanzamento lavori (Sal), ogni 45 giorni, da parte di Anas e del contraente generale, la Bolognetta spca. Sono aziende locali costituite attraverso consorzi, non strutturate in maniera adeguata e ogni qualvolta si sommano ritardi o si verifica un deficit il cantiere va a rilento”.

"Abbiamo ribadito la necessità – proseguono Ceraulo, Danese e De Vardo - di convocare un tavolo prefettizio alla presenza di tutti i soggetti, compreso il ministero delle Infrastrutture. Se è vero che l'opera è stata consegnata nel 2012, non è accettabile che oggi ancora non si raggiunga il traguardo del completamento del cantiere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori del cantiere Bolognetta-Lercara in sciopero: "Da tre mesi senza stipendio"

PalermoToday è in caricamento