Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Contrada Ramaria

Stop al randagismo a Terrasini, il Comune cerca gestori per il canile: bando online

Le candidature vanno inviate entro le 10 del 125 giugno. L'affidatario del servizio dovrà occuparsi per cinque anni della cattura, del trasporto, del ricovero e del mantenimento degli animali. Il sindaco Maniaci: "L'obiettivo è iniziare una campagna di sterilizzazione e migliorare le condizioni di vita degli animali”

Il canile di Terrasini - Foto d'archivio

Il Comune di Terrasini cerca gestori per il canile sanitario di contrada Ramaria. Sull'albo pretorio online, infatti, è stato pubblicato il bando di gara finalizzato all’individuazione di soggetti economici interessati all’affidamento del servizio per cinque anni. Nel dettaglio i vincitori dovranno occuparsi del servizio di cattura, trasporto, ricovero e mantenimento degli animali. Per partecipare c'è tempo fino alle 10 del 25 giugno.

Le domande vanno consegnate a mano presso il Protocollo generale del Comune o inviate tramite Pec all’indirizzo protocolloterrasini@pec.it. 
“Si tratta - dichiara il sindaco Giosuè Maniaci - di un altro importante impegno preso con i cittadini che stiamo rispettando. Negli ultimi due anni, abbiamo realizzato alcuni lavori per fornire i servizi necessari, come quelli idrici ed elettrici, e sistemare la struttura, che è stata anche accatastata. Ora valuteremo, con gli uffici competenti, le offerte sulla base delle esigenze del Comune: il nostro obiettivo è di ridurre il fenomeno del randagismo, di iniziare una vera campagna di sterilizzazione nei nostri territori e di migliorare le condizioni di vita degli animali”.

"Il Comune - si legge nel bando - intende affidare il servizio ad un operatore con comprovata esperienza nel settore, che provveda a realizzare le seguenti attività: attrezzare la sala operatoria di tutta la strumentazione minima prevista per legge per poter effettuare gli interventi di sterilizzazione, realizzare la recinzione dell'area del Canile con rete metallica e paletti in ferro, fornitura e collocazione di casetta in legno destinata a deposito per mangimi, cattura dei cani randagi pericolosi e non, esistenti all'interno del territorio Comunale e trasporto a proprie spese su mezzo adeguatamente allestito presso il rifugio, mantenimento e cura a titolo gratuito per l'ente appaltatore dei cani randagi catturati o provenienti dal territorio comunale prima e dopo gli interventi di sterilizzazione per tutta la durata della degenza e alla somministrazione dei farmaci indispensabili".    

Il bando prevede anche che l'affidatario possa gestire il mantenimento e la cura dei cani randagi provenienti dagli altri Comuni della Regione, applicando le tariffe economiche che ritiene opportune. La gestione delle operazioni rimarrà, comunque, di competenza degli operatori dell'Asp di competenza territoriale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al randagismo a Terrasini, il Comune cerca gestori per il canile: bando online

PalermoToday è in caricamento