Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale Diana

Rifugio del cane abbadonato senza acqua: si teme l'emergenza sanitaria

Dalla scorsa settimana i volontari che lavorano nella struttura di viale Diana fanno i conti con un guasto al motorino. Una volontaria: "I tempi per lavare cani e cucce raddoppiano". Lanciato un appello su facebook

Il rifugio cane abbandonato della Favorita rischia una crisi igienico sanitaria. Dalla scorsa settimana i volontari che lavorano nella struttura di viale Diana fanno i conti con un grave guasto al motorino dell'elettropompa che causa una grave carenza d’acqua nel rifugio. “Per noi è un disastro – spiega Elena La Porta, presidente provinciale della Lega nazionale per la difesa del cane e consulente a titolo gratuito per il Comune sul canile municipale -. Non abbiamo l'acqua corrente che arriva in tutto il rifugio e così i tempi per lavare cani e cucce si raddoppiano. Se continuiamo in questo modo l’emergenza sanitaria è dietro l’angolo”.

Il preventivo per l’acquisto di un nuovo autoclave, una nuova pompa idraulica e la manodopera è di circa 600 euro, denaro che al momento l’associazione non possiede. “Così – spiega La Porta – abbiamo lanciato un messaggio su Facebook per sapere se fra i nostri contatti palermitani ci fosse qualcuno disposto a donare un polmone da 300 litri, se possibile, completo di pressostato, barometro, raccorderia e un motore prevalente da 2 hp con doppia girante”. Se nessuno dovesse rispondere si aprirà una colletta nella speranza di poter raccogliere il denaro necessario per riparare al danno.

Se qualcuno volesse aiutare i volontari contatti il numero 3405512698 o scriva a rifugiofavorita@libero.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifugio del cane abbadonato senza acqua: si teme l'emergenza sanitaria

PalermoToday è in caricamento