Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Via Emanuele Notarbartolo

Cani avvelenati in zona Notarbartolo, Orlando alla Rap: "Occhio al cibo incustodito"

Scatta l'allarme. Il primo cittadino ha chiesto al presidente dell'azienda, Sergio Marino, ottenendo rassicurazioni in tal senso, che "gli operatori che si occupano dei servizi di pulizia in quella zona prestino la massima attenzione"

Cani e gatti avvelenati nella zona di via Notarbartolo, scende in campo perfino il sindaco Leoluca Orlando. Dopo avere appreso la notizia il primo cittadino ha chiesto al presidente della Rap, Sergio Marino, ottenendo rassicurazioni in tal senso, che "gli operatori che si occupano dei servizi di pulizia in quella zona prestino la massima attenzione per la rimozione di eventuale cibo lasciato incustodito".

Il presidente della Rap, ricordando comunque che gli operatori non possono accedere all'interno di giardini o in altre aree private in cui potrebbero essere lasciati i bocconi avvelenati, ha assicurato una sensibilizzazione degli operatori nella direzione richiesta dal sindaco.

La notizia è venuta fuori proprio in questi giorni. Ignoti recentemente hanno sistemato dei bocconi avvelenati lungo la strada e alcuni animali hanno perso la vita dopo averli ingoiati. Sono stati alcuni residenti della zona ad avvertire le forze dell'ordine che hanno potuto solo accertare i fatti. Difficile, infatti, risalire ai colpevoli. Maurizio Alesi, consigliere dell’ottava circoscrizione, allertato dai residenti, ha chiesto una bonifica della strada all’assessore per i diritti degli animali Francesco Raimondo ed interventi adeguati per evitare altre crudeltà nei confronti di creature indifese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani avvelenati in zona Notarbartolo, Orlando alla Rap: "Occhio al cibo incustodito"

PalermoToday è in caricamento