Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

VIDEO | Aeroporto, cane scappa e finisce in mare: volontario sfida il freddo e lo salva

Doveva raggiungere Milano dove lo attendeva la sua futura famiglia ma, in preda alla paura dopo il volo da Lampedusa, giunto a Palermo è riuscito a liberarsi dal guinzaglio e iniziare una folle corsa che lo ha condotto fino alla vicina scogliera

 

Era in viaggio per Milano dove lo attendeva la sua nuova vita ma, in preda alla paura dopo il volo da Lampedusa, giunto a Palermo è riuscito a liberarsi dal guinzaglio e iniziare una folle corsa che lo ha condotto fino alla scogliera. Così Zeus, un cagnolone recuperato da un’associazione lampedusana, ha imboccato ieri la parallela dell’autostrada, senza farsi avvicinare da nessuno. Poi si è lanciato in mare iniziando a nuotare vero il largo. Sul posto è intervenuta l’Enpa di Carini. Fortunatamente in acqua proprio in quel momento c’era anche un sub, il signor Mario. Il suo intervento, insieme a quello del presidente dell’Enpa Paride Martorana, che si è subito buttato in acqua vestito sfidando l'acqua fredda per salvare il cane, sono stati fondamentali per il recupero di Zeus.

“Non è stato facile – racconta Paride Martorana - tra l'acqua fredda, il cagnolino che non ci conosceva e gli scogli. Ma alla fine, Zeus è stato tratto in salvo. Lo abbiamo portato al sicuro, ci siamo asciugati insieme e l’abbiamo fatto mangiare". Questa mattina Zeus era già in splendida forma e, grazie ai volontari dell'Enpa, ha finalmente raggiunto la sua nuova famiglia che lo aspettava a braccia aperte

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento