Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Sogno Unesco: Palermo patrimonio dell'umanità, c'è il via libera

Il ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo ha reso noto di aver ricevuto "notizia della valutazione positiva" della candidatura, che ha per oggetto anche le Cattedrali di Cefalù e Monreale

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha reso noto di aver ricevuto "notizia della valutazione positiva" della candidatura Unesco "Palermo arabo normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale" giunta dall'Icomos, l'organismo internazionale consultivo di riferimento per il patrimonio culturale. La candidatura, che ha visto anche il coordinamento ed il supporto tecnico-scientifico del Segretariato Generale del MiBact, è stata promossa dalla Regione Siciliana e dalla Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia.

Una candidatura che ha avuto per oggetto una serie di siti composti da sette complessi monumentali palermitani e dai due complessi delle Cattedrali di Cefalù e Monreale. La raccomandazione dell'Icomos, si legge in una nota diffusa dallo stesso MiBact, "rappresenta un risultato fondamentale ai fini dell'iscrizione, giunto a seguito di un lungo e complesso iter per la valutazione della candidatura che, dopo la presentazione della proposta nel 2014, ha compreso fasi interlocutorie con gli organismi internazionali ed ispezioni sul campo da parte di esperti di fama mondiale" .

Per l'effettiva iscrizione nella World Heritage List si attende, a questo punto, la conferma del Comitato del Patrimonio Mondiale che si riunirà dal 28 giugno all'8 luglio 2015 a Bonn, a seguito della quale il nostro Paese annovererà il suo 51° sito Unesco.

LE REAZIONI - "Esprimiamo piena soddisfazione per la valutazione positiva giunta dall'Icomos, l'organismo internazionale consultivo di riferimento per il patrimonio culturale, in merito alla candidatura Unesco del sito 'Palermo araba normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale'". E' quanto affermano il presidente del comitato di pilotaggio per il sito e sindaco Leoluca Orlando, e il direttore della fondazione patrimonio Unesco Sicilia,  professor Aurelio Angelini: "Attendiamo ora la decisione finale che si terrà a fine giugno a Bonn - aggiungono - ma il giudizio dell'organismo internazionale e la sua raccomandazione positiva è molto importante perché riconosce la validità tecnica, scientifica e politica della candidatura e riconosce altresì che il sito è un bene iscrivibile a quelli già facenti parte del patrimonio mondiale dall'Unesco".
           

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sogno Unesco: Palermo patrimonio dell'umanità, c'è il via libera

PalermoToday è in caricamento