Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Due bimbi costretti a vivere in una baracca tra i rifiuti: denunciati i genitori

E' accaduto a Camporeale. I carabinieri hanno trovato i bambini stesi su un materasso sporco, indossavano abiti bagnati e sporchi di fango. I piccoli sono stati affidati a un centro di accoglienza

I carabinieri nel casolare dove vivevano i fratellini

Due fratellini erano costretti a vivere in un casolare di campagna, tra gli insetti e l'immondizia. E' quanto hanno scoperto i carabinieri di Camporeale, che hanno denunciato i genitori dei bimbi per maltrattamenti.

I carabinieri, allertati dagli assistenti sociali del Comune, sono riusciti a individuare l’abitazione della famiglia ricavata in un casolare di campagna. "Il ricovero di fortuna - spiegano i miilitari - con blocchi di tufo e una copertura in legno, si presentava fatiscente,  privo di impianto di fornitura idrica, ricolmo di immondizia e ragnatele sui muri".  I piccoli erano costretti in un’unica stanza adibita a cucina e stanza da letto senza servizi igienici e fornitura elettrica. All'arrivo dei carabinieri, erano stesi su un materasso lercio e indossavano indumenti bagnati e sporchi di fango.

I fratellini sono stati subito soccorsi, sfamati e accuditi. Sono poi stati affidati a un centro di accoglienza mentre la madre e il padre sono stati denunciati in stato di libertà per maltrattamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due bimbi costretti a vivere in una baracca tra i rifiuti: denunciati i genitori

PalermoToday è in caricamento