Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Il campo del Malvagno diventa "tempio" del rugby: il Comune lo dà in concessione per 9 anni

A gestirlo sarà la Federazione italiana rugby, che in base ad una convenzione si occuperà anche della riqualificazione dell'impianto e di promuovere la disciplina sportiva. Orlando: "Un'occasione per valorizzare lo sport e la vivibilità del Parco della Favorita". Petralia: "Diventerà uno spazio di partecipazione aperto a tutti"

Il campo del Malvagno diventa "tempio" del rugby: il Comune lo ha dato in gestione per i prossimi 9 anni alla Federazione italiana rugby (Fir). E' quanto prevede una convenzione che il presidente della Fir, Marzio Innocenti, ha firmato a villa Niscemi con il sindaco Leoluca Orlando, alla presenza tra gli altri degli assessori Paolo Petralia Camassa e Antonino Sala.

In particolare, il Comune ha concesso alla Fir l'uso e la gestione del campo Malvagno per lo svolgimento di attività agonistiche anche per il tramite delle proprie affiliate sul territorio siciliano. L'accordo prevede inoltre che la Fir presenti un progetto di riqualificazione dell'impianto e organizzi attività di promozione e diffusione della disciplina sportiva del rugby e delle discipline sportive affini da essa regolamentate, a livello locale e dilettantistico.

"Esprimo grande apprezzamento alla Federazione italiana rugby e al suo presidente Marzio Innocenti - ha commentato il sindaco Leoluca Orlando - che ha voluto essere presente a Palermo per la firma di questo importante protocollo che è occasione per valorizzare lo sport e la vivibilità e fruibilità del Parco della Favorita".

Per il presidente della Fir, Marzio Innocenti, "la convenzione segna un passo fondamentale non solo per le società di Palermo e per il comitato siciliano ma, più in generale, per tutto il movimento del Sud, per il cui sviluppo e rilancio il Consiglio federale è particolarmente impegnato. Ringrazio il sindaco per l’accoglienza, il piacevole tempo passato insieme superando i vincoli istituzionali, la volontà di raggiungere un accordo fondamentale per dare una casa ai club del capoluogo, mostrando grande sensibilità verso il territorio, il movimento, il futuro dei giovani. Torneremo ad incontrarci presto, per valutare nuove forme di collaborazione tra la città di Palermo e la federazione".

malvagno-2

L'assessore allo Sport, Paolo Petralia Camassa ha sottolineato il valore della convenzione "che mira a riqualificare un’area - il campo Malvagno - attraverso la pratica sportiva. Il grande interesse della Fir rispetto al nostro territorio dimostra quanto la nostra città sia fulcro di talenti in tutte le discipline sportive. Con il presidente Innocenti abbiamo anche concordato di avviare attività inclusive per far diventare il Malvagno uno spazio di partecipazione sociale e sportiva aperto a tutte e tutti. Sono davvero contento e soddisfatto di questo risultato, al quale lavoriamo da un anno, che conferma l'importanza della scelta di collaborare con le realtà sportive per il miglioramento dell'offerta sportiva e della fruibilità degli spazi".

"Lo sport - ha concluso l'assessore al Patrimonio, Antonino Sala - è essenziale nella crescita e nella formazione delle giovani generazioni che fanno esperienza di cosa siano il senso del sacrificio, lo spirito di squadra, il rispetto delle regole e degli avversari. l'amministrazione comunale si dimostra ancora una volta attenta alla diffusione dello sport in città, anche in chiave sociale, e la convenzione con la Federazione italiana rugby è la dimostrazione di come si possa e debba valorizzare il patrimonio pubblico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il campo del Malvagno diventa "tempio" del rugby: il Comune lo dà in concessione per 9 anni

PalermoToday è in caricamento