Si mette in moto il camper dei diritti della Cgil palermitana

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Parte il tour del Camper dei diritti della Cgil Palermo per dare visibilità e informare sui due referendum popolari per il Lavoro 2017 per cui è in corso la campagna elettorale. Un quesito riguarda l'abolizione dei voucher e il secondo è quello per dare al committente la responsabilità solidale negli appalti e nei subappalti, a sostegno della legge di iniziativa popolare sulla "Carta dei diritti universali dei lavoratori".

L'iniziativa rientra nella campagna referendaria nazionale "Libera il lavoro. Con 2 Sì, tutta un'altra Italia". Il camper della Cgil Palermo, tappezzato con gli slogan della campagna referendaria, seguirà la campagna elettorale per diffondere i volantini e come sede itinerante di discussioni, spiegazioni e confronto con i passanti. Farà il giro dei mercati e degli ospedali, farà tappa presso le principali aziende, uffici e posti di lavoro, sosterà presso scuole e università, porto, stazione e aeroporto. E comparirà nelle piazze del centro e dei quartieri di periferia, nei mercati rionali di Palermo e dei comuni della provincia, accanto ai presidi per il volantinaggio che organizzerà la Cgil Palermo con le sue squadre di sostenitori del comitato del sì, di cui fanno parte dirigenti sindacali, militanti, Rsu e Rsa, e volontari.

Torna su
PalermoToday è in caricamento