Cronaca

Il camper dell'Asp torna nelle piazze contro l'influenza: vaccini gratis per over 63 e bimbi

Quattro le tappe dell’ambulatorio itinerante confermate: due in città e due in provincia. Il commissario Candela: "Stiamo valutando se ampliare il calendario". La vaccinazione è gratuita anche per gli adulti affetti da alcune malattie

L'Asp di Palermo porta nuovamente nelle piazze il camper delle vaccinazioni. L'ambulatorio itinerante, con a bordo i medici del Dipartimento di prevenzione sarà lunedì 13 novembre all’interno dell’area parcheggio del presidio Guadagna, martedì 14 a Partinico (davanti all’Ospedale), venerdì 17 al Politeama (in occasione dell’Influ-Day) ed il 21 novembre in piazza Gugliemo II a Monreale. 

“Questa volta ci rivolgiamo principalmente agli anziani – ha detto il commissario dell’Asp, Antonio Candela – saremo noi che andremo incontro alle loro esigenze portando i medici nei luoghi di aggregazione. Sono state previste, per il momento, quattro tappe ma stiamo valutando se ampliare il calendario”.

L’iniziativa è stata organizzata con l’avvio da lunedì prossimo (6 novembre) a Palermo e provincia della campagna antinfluenzale. Per usufruire del servizio è sufficiente accedere ai Centri di vaccinazione dell’Azienda sanitaria o ai camper muniti di un documento di riconoscimento.

La vaccinazione è gratuita, oltre che per tutte le persone di età superiore a 63 anni, anche per i soggetti in età pediatrica o adulta affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, circolatorio, uropoietico, da diabete e da altre malattie del metabolismo e da sindromi da malassorbimento intestinale.

Queste categorie di utenti – considerati soggetti a rischio – devono esclusivamente esibire il documento o il numero di esenzione ticket per patologia. In mancanza, può essere prodotta la certificazione della patologia esistente redatta dal medico curante. La vaccinazione antinfluenzale è, inoltre, gratuita per bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza, ricoverati presso strutture per lungodegenti, medici e personale sanitario di assistenza, familiari a contatto con soggetti ad alto rischio, addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, personale a contatto con animali, per motivi di lavoro oltre che per tutti i bambini che frequentano le “comunità”.

La vaccinazione antinfluenzale è anche effettuata dai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta che aderiscono all’apposito programma promosso dall’assessorato regionale alla Salute e che, pertanto, provvederanno alla vaccinazione dei propri assistiti. “Per favorire l’aumento delle coperture vaccinali – ha spiegato Nicola Casuccio, responsabile del servizio di Epidemilogia dell'Asp - l'azienda ha provveduto anche quest’anno alla domiciliazione del vaccino direttamente presso gli ambulatori dei medici di Palermo che ne hanno fatto preventiva richiesta”.

“Si ricorda che nella nostra Regione – ha concluso Casuccio - l’epidemia influenzale ha inizio tra la fine di dicembre ed i primi giorni di gennaio. Le malattie da raffreddamento che si verificano prima di questo periodo non sono attribuibili, contrariamente a quanto spesso ritenuto dalla maggior parte della popolazione, al virus influenzale. Pertanto la vaccinazione può essere praticata efficacemente sia a novembre che a dicembre”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il camper dell'Asp torna nelle piazze contro l'influenza: vaccini gratis per over 63 e bimbi

PalermoToday è in caricamento