Incubo cantieri lumaca, Camera di Commercio "vigilerà" su avanzamento lavori

E' uno dei punti focali dell'accordo stipulato tra il presidente Albanese e l'assessore comunale Giusto Catania. La collaborazione sarà estesa anche alla raccolta dei rifiuti con la nascita di un gruppo di lavoro per potenziare e migliorare il servizio

Cantieri, dehors, ztl, car sharing. Sono i temi "caldi" sui quali ci sarà una collaborazione tra Camera di Commercio e Comune. Un "patto di ferro" tra l’Amministrazione e il mondo delle imprese che è stato suggellato da una riunione della Giunta camerale alla quale ha partecipato l’assessore Giusto Catania.

Cantieri

Lo spostamento del cantiere per l'anello ferroviario aveva fatto infuriare molti commercianti. Adesso, su proposta del Comune, la Camera di Commercio sarà la capofila di un comitato di controllo sullo stato di avanzamento dei lavori e dei cronoprogrammi di tutti i cantieri aperti in città. Catania convocherà, oggi stesso, una riunione tecnica tra Camera, Comune, Rfi e l'impresa che sta lavorando ai cantieri. 

Rifiuti

Il Comune sta aumentando da due a tre i centri di raccolta cittadini, e che saranno integrati da altri cinque non appena tecnicamente possibile ma comunque al più presto. Le imprese sono le prime interessate - insieme di cittadini - che la raccolta sia ordinata e regolata. Nasce subito un gruppo di lavoro presso la Camera di Commercio tra la Rap e la Sezione Sicilia dell'Albo gestori ambientali, per realizzare un confronto fra le imprese e l'azienda comunale. L’obiettivo è quello di creare un organismo che sia pungolo, promozione e informazione su strumenti, obblighi e opportunità per il mondo delle imprese.

Piano regolatore

La Camera di Commercio ha sollevato il tema dello sviluppo di Palermo, esprimerà la posizione delle imprese nell’ampia fase di gestazione del nuovo piano regolatore che ridisegnerà gli scenari futuri della città, della viabilità e, ovviamente, delle attività di impresa manifatturiera, turistica e commerciale.

foto catania-albanese-2"Inauguriamo - dice il presidente della Camera di Commercio Alessandro Albanese - una fase di costante dialogo e confronto istituzionale sui temi di interesse del mondo produttivo, alla luce della rappresentanza istituzionale delle 127.000 imprese che la Camera di Commercio rappresenta. La Camera ha un patrimonio insostituibile di dati, reali e certificati, relativi a tutte le imprese iscritte. Le nostre analisi – relative alla totalità del tessuto produttivo e imprenditoriale cittadino – sono un validissimo supporto di conoscenza del territorio per chi ha ruoli di governo e di amministrazione. Inoltre la Camera è il canale unico di comunicazione con il sistema economico e produttivo nella sua interezza e dunque rappresenta il migliore strumento di diffusione di informazioni e comunicazioni alle imprese”.

"La presenza della Camera di Commercio a tutti questi tavoli di confronto – sottolinea l’assessore Giusto Catania – ha una valenza fondamentale. E' per il Comune l’interlocutore istituzionale necessario per dialogare con il mondo delle imprese. La collaborazione tra Comune e Camera di Commercio è strategica e utile su tutti i temi affrontati. Questioni non solo condivisibili ma di primario interesse sia per le imprese che per la città”.

Alla riunione era presente la Giunta camerale al completo. Il vicepresidente della Camera Nunzio Reina ha sollevato tra gli altri, il tema dei dehors, del car sharing e della sofferenza dei piccoli esercizi. Il consigliere Alessandro Chiarelli ha proposto di aprire un focus sul mercato ortofrutticolo e sul controllo della provenienza delle merci dell'ortofrutta. Il consigliere Angela Pisciotta ha fatto il punto sulla questione delle opere pubbliche. Da Andrea Peria Giaconia la richiesta di un tavolo di controllo sui cantieri. Infine Sebastiano Canzoneri ha chiesto risposte certe sulla pulizia delle strade.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento