Tragedia di Casteldaccia: folla alla camera ardente, domani i funerali in Cattedrale

La chiesa della Madonna di Lourdes alla Zisa è piena di fiori bianchi. Le bare sono in fila: su ognuna c'è la foto della vittima e un numero. Fa eccezione quella della piccola Rachele rimasta aperta, accanto il suo peluche preferito di Minnie

Folla in camera ardente - foto Ansa

La Zisa piange le nove vittime di Casteldaccia. Le loro salme sono state trasportate dalla camera mortuaria del Policlinico alla chiesa della Madonna di Lourdes, in piazza Ingastone dove tantissimi residenti sono andati per lasciare un fiore bianco. Le bare sono in fila. Su ognuna c'è la fotografia della vittima e un numero. Fa eccezione quella della piccola Rachele Giordano, morta a un anno appena, rimasta aperta. A farle compagnia Minnie, il suo peluche preferito.

Lanciata raccolta fondi per la piccola Asia

Due in tutto i bimbi deceduti sabato notte nella villetta in contrada Cavallaro, al confine con Altavilla, travolti dal fango dopo l'esondazione del fiume Milicia. Stavano ballando quando la furia dell'acqua ha spazzato via le loro vite. Oltre a Rachele, non ce l'hanno fatta il fratello Federico Giordano di 15 anni, che ha tentato di salvarla, e il cuginetto Francesco Rughoo di tre anni. Tra le vittime anche la madre di Francesco e Rachele, Stefania Catanzaro, 32 anni; il nonno Antonino Giordano, 65 anni, e la moglie Matilde Comito di 57; il figlio Marco Giordano, 32 anni, e la sorella Monia Giordano, 40; Nunzia Flamia 65 anni.

Malore alla camera ardente per l'unico sopravvissuto

A guardare le loro bare in fila piangendo senza sosta - in prima fila - c'è Giuseppe Giordano, 35 anni, sopravvissuto alla tragedia. Fuori dalla chiesa lenzuoli appesi ai balconi: "Vicini al vostro dolore", "Sicilia alzati e combatti", "Siamo accanto a voi".

Domani alle 11 in Cattedrale si terranno i funerali. Non è ancora chiaro chi officerà la cerimonia perchè il vescovo Corrado Lorefice è all'estero. Il sindaco Leoluca Orlando ha proclamato il lutto cittadino e disposto che le bandiere - negli edifici comunali - restino a mezz'asta. Al Cassaro, in occasione dell'ultimo saluto alle vittime cambia la viabilità.

"Fiume Salso rischia esondazione, sia messo in sicurezza"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

  • Ficarra e Picone dicono addio a Striscia la Notizia: "Non è facile ma preferiamo fermarci"

  • Ragazzo disabile violentato nei bagni del centro commerciale, condannati due uomini

  • "La gente scappava via per la paura", rapinato il negozio Happy Casa del Centro Olimpo

Torna su
PalermoToday è in caricamento