Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù

Cambia il cda di Jesic, la società di consulenza di studenti universitari nata ad Unipa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è avviato in questi giorni un importante rinnovamento per l’unica Junior Enterprise del territorio siciliano. Durante l'ultima Assemblea dei Soci, in vista del rinnovo del Consiglio di Amministrazione, i candidati alla Presidenza, Tesoreria e Segreteria hanno tenuto i loro discorsi di presentazione, focalizzando le proprie attenzoni sulle necessità di prosecuzione del precedente operato, di miglioramento delle performance e dell'organizzazione della JE. Secondo il modello delle Junior Enterprise, alle elezioni è preceduto un periodo di "Handover" durante il quale alcuni dei candidati affiancano il Board precedente nelle sue mansioni. Durante questo periodo, sono state formulate idee, proposte e progetti per arricchire e meglio strutturare la società stessa.
Le votazioni hanno visto l'elezione di Daniele Corrao (Area HR) come Presidente, Gabriele Alessandro (Area Legale) come Segretario, Martina Tafuri (Area HR) come Tesoriere. È nato in questa occasione il primo Collegio dei Probiviri, organo di garanzia necessario a tutela della società e dei singoli associati: Alessandro Li Vigni, Fabrizio Raspanti, Alessandro Pizzo. ricopriranno le cariche in questione, provenendo dall'ex Board Allargato.
Alessandro Pizzo, attuale Responsabile dell'Area Comunicazione, sottolinea la necessità di cambiamento: «Mettere a disposizione esperienze e competenze rappresenta una costante occasione di crescita.Uscendo dalla comfort zone contribuiamo al cambiamento e all'innovazione. Il nostro operato non dovrà mai costituire un ostacolo, piuttosto una quotidiana opportunità per noi e per chi guiderà i lavori nei prossimi mesi.»
«Avremo un anno – casa dichiara il Presidente eletto Daniele Corrao – per consolidare, rinnovare e migliorare una realtà ancora in pieno divenire. Un così breve periodo impone l'impegno attivo di tutti i Soci i quali verranno coinvolti intimamente nella vita dell'associazione. Da qui l'impegno nella ricerca di metodi -perché no, anche meno formali- di affiatamento e coesione del gruppo. L'obiettivo è un gruppo a cui piaccia lavorare insieme e che, soprattutto, abbia voglia di fare». Il neo-presidente delinea i punti chiave di un percorso volto a migliorare, attraverso metodi e strumenti nuovi, il modus operandi di questa realtà. Una realtà che nasce per fornire agli studenti la possibilità di interfacciarsi col mondo del lavoro, ma che cresce verso nuove strade: il rapporto sempre maggiore con il territorio, la migliore strutturazione interna, la possibilità di far conoscere il network e la JE agli studenti e alle aziende, di espandere sempre più la rete di influenza. Pieno di entusiasmo anche il contributo del Segretario eletto Gabriele Alessandro: «Ringrazio sentitamente tutti i Soci per la fiducia accordatami con l’elezione a Segretario generale. Auspico di contare sul confronto plurale e trasversale con tutti loro, perché dall’incontro virtuoso di diverse sensibilità e competenze, non possono che nascere ottimi frutti di cui potranno godere tutti». Fiduciosa e pronta anche Martina Tafuri, neo eletta Tesoriere: «Non vedo l'ora di iniziare a lavorare! Sarò onesta: non sono preoccupata. Non perché mi reputi all'altezza - questo ce lo diranno il tempo e i nostri risultati – ma poiché sono consapevole della qualità delle persone che ho attorno: il nuovo Presidente, il Board uscente e gli entranti Probiviri. A prescindere dai ruoli abbiamo sempre lavorato in squadra per il bene dell'associazione, so che continuerà ad essere così e ne sono onorata!».
Nata nel 2018 come società di consulenza aziendale no-profit fatta da studenti universitari, JESic si distingue dalle società tradizionali offrendo alle aziende servizi a prezzi vantaggiosi: i profitti dei progetti vengono infatti redistribuiti in formazione dei soci. Essere giovane e avere voglia di mettersi in gioco sono gli unici veri requisiti richiesti.
Nuovo Board significa nuovi obiettivi, ma una è la costante: l'importanza della CRESCITA e della FORMAZIONE.Tante idee, una sola direzione. Perché in un mondo vario, ricco di alternative e possibili strategie, è fondamentale andare insieme – citando il motto dell’associazione – dritti al punto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia il cda di Jesic, la società di consulenza di studenti universitari nata ad Unipa

PalermoToday è in caricamento