Caltavuturo, Comune gestirà il Palazzetto dello sport

I comuni di Scillato, Sclafani Bagni, Valledolmo e Polizzi Generosa avranno, invece, nei prossimi tre anni il diritto di utilizzare la struttura

Il municipio di Caltavuturo

E’ stata sottoscritta oggi presso Palazzo delle Aquile, la Convenzione di durata triennale tra la Città Metropolitana di Palermo e
il Comune di Caltavuturo, attraverso la quale è stato affidato al Comune madonita il Palazzetto dello Sport di contrada Serra.

"La Città Metropolitana  si legge in una nota - continua così il percorso di valorizzazione del suo patrimonio immobiliare, attraverso una gestione condivisa con i sindaci del territorio, perseguendo, nel caso specifico, gli interessi generali della collettività in materia di sport e attività motorie. Con la sottoscrizione di questa convenzione garantisce ai cittadini del proprio territorio, congiuntamente ad altre iniziative, la possibilità di accesso e fruizione degli impianti e strutture sportivi di proprietà. Sottolineando che queste strutture sono destinate all'uso pubblico, e servono alla pratica dello sport agonistico, dilettantistico e professionale, nonché per il tempo libero dei cittadini per favorirne
l'aggregazione o la solidarietà sociale. Il Comune di Caltavuturo in quanto affidatario del Palazzetto dello Sport avrà in carico la gestione e le spese di manutenzione della struttura. I Comuni di Scillato, Sclafani Bagni, Valledolmo e Polizzi Generosa avranno, invece, nei prossimi tre anni il diritto di utilizzare la struttura per gli usi consentiti".

“Esprimo estrema soddisfazione - dice il sindaco di Caltavuturo Domenico Giannopolo - poiché giunge a conclusione una richiesta datata da diversi anni, che da piena funzionalità ad un impianto costato circa 2 milioni di euro e sinora inutilizzato. Ringrazio la Città Metropolitana di Palermo, che ha prontamente colto il senso della nostra richiesta, affidando per la prima volta ai Comuni del territorio  una struttura di grande  importanza sociale, altrimenti destinata al deterioramento per il non utilizzo, gestione e manutenzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento