Cronaca Tribunali-Castellammare / Foro Italico Umberto I

"E' crocevia di affari criminali", sospesa la licenza per il pub "The Navy" alla Cala

Il provvedimento scaturisce dal ritrovamento, nei giorni scorsi, di armi e giubbotti antiproiettile. La sospensione è stata disposta dal questore e ha una durata di trenta giorni

Licenza sospesa per trenta giorni per il pub "The Navy", alla Cala, per "la concreta possibilità che il locale potesse essere punto di aggregazione e luogo di ritrovo di malviventi, costituendo un importante crocevia di affari criminali". Giovedì scorso il proprietario è stato arrestato per detenzione illegale di armi da sparo, alterazione e detenzione di armi clandestine e ricettazione. Oggi è scattata la sospensione.

In un vano realizzato ad hoc sotto la cassa, gli agenti della Digos avevano trovato una pistola (rubata ndr) Beretta munita di cartucce. Nel magazzino del pub, in corso Vittorio Emanuele, c'erano invece un fucile calibro 12 con numero di matricola abraso (anch'esso rubato); due cartucce calibro 20; due cartucce calibro 12; un coltello da caccia; due giubotti antiproiettile.

"Alla luce di tali fatti - spiegano dalla Questura - e alle conseguenti valutazioni circa la concreta possibilità che il locale in questione potesse essere punto di aggregazione e luogo di ritrovo di malviventi, costituendo un importante crocevia di affari criminali, con  grave e concreto pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica, è stato emanato il provvedimento di sospensione della licenza del titolare per una durata di 30 giorni. Termine superiore, quindi, all’ordinario limite massimo di 15 giorni previsto dalla legge, in ragione delle particolari esigenze di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' crocevia di affari criminali", sospesa la licenza per il pub "The Navy" alla Cala

PalermoToday è in caricamento