Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Trabia

"C'è un cadavere in mare": il corpo di un quarantenne recuperato fra Trabia e Termini

Si tratta di un uomo che, dai primi riscontri, sembrerebbe essere morto per cause naturali. A segnalarlo a carabinieri e guardia costiera alcuni passanti che hanno notato il corpo galleggiare in acqua. Su di lui non risultano denunce di scomparsa o di allontanamento

Trovato il cadavere di un uomo nelle acque tra Trabia e Termini Imerese. I carabinieri e la guardia costiera hanno recuperato ieri, in contrada Ginestra, il corpo di un quarantenne che alcuni passanti avevano visto galleggiare in mare. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con un'ambulanza che hanno cercato di rianimarlo prima di trovarsi costretti a constatare il decesso. Dall'ispezione cadaverica non sono emersi segni di violenza né altro di sospetto e dunque secondo gli investigatori l'uomo potrebbe essere morto per cause naturali.

Una volta identificato, infatti, è stato accertato che soffrisse di patologie pregresse che potrebbero averlo portato alla morte. Su disposizione della Procura la salma è stata restituita ai familiari per consentire loro di organizzare e celebrare il funerale. Dai primi riscontri non sono emerse denunce di scomparsa o di allontanamento dell'uomo che dunque potrebbe essersi sentito male mentre si trovava in acqua o potrebbe essere stato trascinato dalle onde dopo essere scivolato da qualche scogliera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è un cadavere in mare": il corpo di un quarantenne recuperato fra Trabia e Termini
PalermoToday è in caricamento