Cacciatori ma senza armi, assolti in Cassazione: "Stavano addestrando i cani"

In quattro erano stati sorpresi a Cozzo Lupo, tra Torretta e Palermo, dove il Corpo Forestale aveva scoperto alcuni richiami per quaglie nascosti tra la vegetazione. Sui loro fuoristrada però non avevano trappole, reti o armi

(foto archivio)

Stavano utilizzando i richiami per uccelli con l’obiettivo di addestrare i loro cani da caccia, ma non avevano con loro alcun fucile o carabina. I giudici della Cassazione hanno assolto Giuseppe Iachetta (24 anni), Giuseppe Mandalà (51), Vincenzo Russo (30) e Filippo Piazza (59) che erano stati condannati per l'attività venatora in un periodo in cui la caccia non era consentita. Un anno fa i quattro erano stati infatti sorpresi a Cozzo Lupo, nelle campagne tra Torretta e Palermo, dove gli uomini del Corpo Forestale avevano individuato alcuni apparecchi utilizzati per attirare le quaglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante i controlli era però emerso che, a bordo dei due fuoristrada utilizzati per raggiungere il posto prescelto, i quattro non avevano alcun tipo di arma al seguito. In un primo momento questo dettaglio non era bastato a dimostrare la loro innocenza ma gli avvocati Francesca Di Giunta e Giuseppe Fiorenza sono riusciti a convincere la Suprema corte che i quattro imputati si trovavano lì solamente per allenare i “cani da ferma”. Niente armi, munizioni, reti o trappole per abbattere o catturare volatili. In poche parole non erano in “atteggiamento da caccia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento