Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Partanna-Mondello

Mondello, esposto in magistratura del Comune contro le cabine

Dopo la decisione dell'ItaloBelga di montare le strutture grazie ad un "ok" informale dell'assessorato regionale al Territorio, l'assessore alle Attività produttive Giovanna Marano dichiara: "Comportamento illegittimo. La parola all'autorità competente"

Cabine a Mondello, il Comune presenta esposto in magistratura (foto archivio)

A Mondello non si parla d'altro, o quasi, se non delle "questione cabine". Dopo la decisione presa dalla società ItaloBelga di procedere al montaggio delle cabine sulla base di un "via libera" non ufficiale ricevuto dall'assessorato regionale al Territorio, il Comune insorge e annuncia battaglia con un esposto presentato in magistratura. "Siamo ancora in presenza di comportamenti illegittimi - ha dichiarato l’assessore alle Attività produttive, Giovanna Marano - sui quali si esprimerà l'autorità competente".

La storica società che gestisce il lido nella borgata marinara, poco meno di una settimana fa, ha fatto sapere di volere "difendere i diritti dei propri clienti" e, avvalendosi dell'ok ricevuto dall'assessorato regionale competente ha iniziato a posizione le prime pedane e scaricare le travi dei pavimenti. La decisione ha scatenato la reazione dei grillini che, in collaborazione con Legambiente, hanno lanciato una manifestazione in spiaggia al grido di #MondelloLibera (rigorosamente con tanto di hashtag).giovanna-marano-480-2

Proprio gli attivisti del Movimento5Stelle, poco dopo la comunicazione data dall'ItaloBelga, aveva parlato di un "vero e proprio colpo di mano" in considerazione del fatto che "dallo Sportello unico per le attività produttive - si leggeva in una nota - hanno confermato di non aver rilasciato alcuna autorizzazione". Dunque, per proseguire, sarebbe necessario attendere la concessione edilizia. E dunque non è mancato un attacco al sindaco Orlando che "senza il M5S - ha spiegato il presidente della commissione Ambiente all'Ars Giampiero Trizzino - avrebbe continuato a guardare dall'altra parte".

LA POLEMICA - Negli ultimi giorni gli attivisti di Beppe Grillo hanno reagito negativamente all'interesse dimostrato da Leoluca Orlando, uno dei tanti che "si sarebbe scoperto ambientalista dopo anni di vergognoso silenzio". E, sempre attraverso le parole di Trizzino, avrebbero lanciato un'offensiva al Sindaco : "Caro signor sindaco, sono felice che si sia svegliato, meglio tardi che mai, finalmente batte un colpo. Dov'era, però, tre settimane fa, quando abbiamo chiesto l’intervento dei vigili per controllare la regolarità dei lidi? Dov'era quando ci siamo recati a Mondello, assieme alle forze dell’ordine, per denunciare le opere abusive? Dov’era quando abbiamo annunciato un esposto alla magistratura e dov’era sabato scorso, quando abbiamo convocato a Mondello la cittadinanza, e quindi, in primis, il primo cittadino, per denunciare le irregolarità?".

IL PRIMO CITTADINO - "La società ItaloBelga sta tenendo un comportamento che non merita alcun commento - ha dichiarato Leoluca Orlando -. Riteniamo che debba essere ormai la magistratura a giudicare tale comportamento, dando seguito a quanto accertato dalla polizia municipale, alla quale va pieno sostegno e alle denunce della Amministrazione comunale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondello, esposto in magistratura del Comune contro le cabine

PalermoToday è in caricamento