Cronaca

Buttafuori preso a bastonate in via Cavour, due condanne

L'aggressione risale al 21 febbraio 2016. L'addetto alla sicurezza negò l'accesso al privè de "Le Terrazze Excelsior" a un gruppo di ragazzi. Poche ore dopo, il raid punitivo

"Le Terrazze Excelsior"- Gli interni

Un buttafuori de "Le Terrazze Excelsior" nega l'accesso al privè ad alcuni ragazzi e scatta, poco dopo, il raid punitivo. Accade il 21 febbraio 2016, quando viene massacrato con calci, pugni e bastonate nella centralissima via Cavour. Oggi le condanne. Il giudice per l'udienza preliminare Lorenzo Iannelli ha inflitto (con rito abbreviato) due anni e sei mesi con pena sospesa a Salvatore Incontrera (20 anni) e tre anni a Nicolò Di Michele (27 anni). I due imputati erano accusati di violenza privata e lesioni gravissime. 

L'aggressione

Un gruppo di giovani tenta di accedere al privè pur non avendo alcun titolo per farlo. Al rifiuto del buttafuori, che li “rimbalza”, si allontanano per tornare successivamente armati di bastoni e lo picchiano brutalmente. Contro il ragazzo, una sequenza che sembra infinita di calci, pugni alla testa e bastonate. Un pestaggio in piena regola insomma, che causa al buttafuori un’emorragia cerebrale da trauma cranio-facciale, un ematoma periorbitario, ecchimosi alla palpebra e contusioni al torace e all’addome.

Le indagini

Grazie all’analisi delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza, vengono arrestati tre giovani con l’accusa di lesioni aggravate e violenza privata. Due hanno scelto l'abbrevviato e sono stati condannati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buttafuori preso a bastonate in via Cavour, due condanne

PalermoToday è in caricamento