menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il capo della Squadra Mobile Roberto Ruperti

Il capo della Squadra Mobile Roberto Ruperti

Gli arresti per il buttafuori picchiato: "Cerchiamo altri componenti del branco"

Tre ragazzi - di 19, 20 e 26 anni - sono finiti in manette. Ma nel pestaggio all'esterno del locale "Le Terrazze Excelsior" di via Cavour sarebbero coinvolti altri giovani. Ruperti: "Non sono gli unici responsabili, le indagini sono in corso"

Sarebbero più di tre i responsabili del pestaggio, avvenuto lo scorso 21 febbraio, a danno di un giovane buttafuori de “Le Terrazze Excelsior” di via Cavour. Diversi testimoni che hanno assistito all'aggressione hanno raccontato di aver visto un gruppo composto da una decina di persone aggredire il buttafuori. Il Capo della Squadra Mobile Roberto Ruperti conferma: "Le indagini sono ancora in corso. Ci sono altri responsabili e stiamo cercando di individuarli".

Tre i giovani, tutti pregiudicati, della Zisa, arrestati questa mattina con l'accusa di lesioni aggravate e violenza privata ai danni del buttafuori dal personale della Mobile. Si tratta di Nicolò Di Michele, 26 anni, Raffaele Di Dato, 20 anni e Salvatore Incontrera (19). L'ordinanza è stata emessa dal Gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della Procura.

I fatti. Un gruppo di giovani chiede con insistenza all’addetto alla sicurezza all’interno del locale di accedere al “privè”. Al rifiuto del buttafuori, inizialmente il gruppetto si è allontanato, per poi tornare a notte fonda. Il branco, armato di bastoni, mette in atto un vero e proprio raid punitivo contro il buttafuori massacrato di botte e ridotto in fin di vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento