rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Pallavicino / Piazza Giovanni Bellissima

Pallavicino, il busto del giudice Borsellino torna al suo posto

La statua commemorativa nel 2014 fu preda dei vandali. L'opera di Davide Fontana, inaugurata oggi è stata scelta tra altre 12 che hanno partecipato ad un concorso riservato agli studenti del corso di scultura dell'Accademia di Belle Arti

Il busto del giudice Borsellino è tornato al suo posto, nell’aiuola di piazza Bellissima, di fronte all'Istituto Allberghiero, intitolato proprio al giudice ucciso dalla mafia, a Pallavicino. L'opera, realizzata dallo studente Davide Fontana dell’Accademia di Belle Arti, coordinato durante il suo lavoro dai professori Giuseppe Agnello e Giacomo Rizzo, sostituisce quella rubata nel giugno del 2014.

Alla cerimonia, questa mattina, erano presenti oltre all’autore della statua commemorativa, il sindaco Leoluca Orlando, Salvatore e Rita Borsellino con altri familiari del giudice, il prefetto ed il questore di Palermo, Antonella De Miro e Guido Longo, il presidente dell’Accademia di Bella Arti di Palermo, Mario Zito, l’assessore alla Partecipazione, Giusto Catania, il presidente della settima circoscrizione, Pietro Gottuso, la preside dell’istituto Alberghiero “Borsellino”, Mariella Buffa, i consigliere comunale, Fausto Torta oltre alle cariche civili e militari

“Dopo aver sofferto per la bruttezza del gesto che è stato compiuto – ha detto il sindaco Leoluca Orlando nel corso del suo inaugurazione statua Borsellino-2intervento – oggi celebriamo con gioia e con commozione il ritorno del busto di Paolo Borsellino di fronte alla scuola che porta il suo nome. E’ doveroso un profondo ringraziamento all’Istituto di Belle Arti, all'Istituto Alberghiero di Pallavicino, agli abitanti del quartiere, agli studenti e agli insegnanti e a tutti coloro che hanno lavorato per questa celebrazione e, soprattutto, a Davide Fontana che ha vinto una gara d’amore per Paolo Borsellino. Oggi, a Pallavicino, è presente simbolicamente l’intera città di Palermo per dire un nuovo grazie a Paolo Borsellino, chiedendoci ancora una volta se siamo degni con i nostri comportamenti del suo sacrificio. La nostra presenza qui conferma un impegno di coerenza rispetto ai valori che hanno determinato il suo sacrificio”.

L’opera di Davide Fontana è stata scelta tra altre 12 che hanno partecipato ad un concorso interno riservato agli studenti del corso di scultura dell’Accademia di Belle Arti ed era stata presentata lo scorso luglio nell’ambito delle celebrazioni del 24esimo anniversario della strage di via D’Amelio, presso la Galleria Bianca dei Cantieri Culturali della Zisa. 

“Siamo molto contenti – ha commentato il presidente della settima circoscrizione Pietro Gottuso – che il busto di Paolo Borsellino sia tornato qui, davanti alla scuola a lui dedicata e che rende sicuramente più bello il quartiere di Pallavicino. Il ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito, dall’Amministrazione comunale, all’Accademia di Belle Arti, a Davide Fontana, a tutti gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto alberghiero e agli abitanti del nostro quartiere”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavicino, il busto del giudice Borsellino torna al suo posto

PalermoToday è in caricamento