Anziani, nel distretto di Carini arriva il buono socio-sanitario

C'è tempo entro il 26 febbraio per usufruire dell'agevolazione. Ecco tutti i requisiti richiesti

L'Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Terrasini rende noto che, entro il 26 febbraio 2014, è possibile presentare domanda per usufruire del buono socio-sanitario.

Chi può richiederlo. Le famiglie residenti nel distretto socio-sanitario di Carini che mantengono od accolgono anziani (di età non inferiore a 69 anni e un giorno) in condizioni di non autosufficienza, titolari di invalidità civile al 100% con indennità di accompagnamento debitamente certificata o disabili gravi. I requisiti necessari per ottenere il buono sono il vincolo familiare (parentela, filiazione, adozione, affinità) e la convivenza con il nucleo familiare di riferimento. Il limite I.S.E.E. in relazione alla composizione del nucleo familiare non deve superare i 7mila euro.

Cos'è. Il buono socio-sanitario si distingue in: buono sociale ovvero una provvidenza economica a supporto del reddito familiare, finalizzato a sostenere la famiglia nel prendersi cura dei propri familiari; buono di servizio (voucher) ovvero un titolo per l’acquisto di specifiche prestazioni domiciliari, che potrà essere speso presso le strutture presenti nel territorio del distretto, iscritte all’albo delle strutture assistenziali, per le sezioni anziani e/o inabili e per la tipologia di assistenza domiciliare, liberamente scelte dalle famiglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La domanda dovrà essere corredata di: documentazione attestante la composizione del nucleo familiare; certificazione I.S.E.E., rilasciata dagli uffici e organismi abilitati, relativa all’anno 2012, debitamente sottoscritta; verbale della commissione invalidi civili attestante l’invalidità civile al 100% con indennità di accompagnamento o in alternativa certificazione attestante la disabilità grave ai sensi dell’art. 3 comma 3 legge n. 104/92, anch’essa rilasciata dalla commissione invalidi civili; fotocopia del documento di riconoscimento del soggetto che inoltra l’istanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • Coronavirus a Palermo, positive due commesse di un negozio

  • "Non ce n'è Coviddi!": ecco il videogioco per salvare Mondello dal virus

  • Tony Sperandeo: "Bestemmio ma vado in chiesa, ho superato la mia disgrazia"

  • Droga, furti ed estorsioni col benestare dei boss: due gruppi si dividevano la città, 20 arresti

  • Aveva un tumore al fegato, donna salvata da un intervento all'Ismett

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento