Controlli della Finanza: scoperti 10 furbetti dei buoni spesa e del reddito di emergenza

Operazione della Tenenza di Corleone: avviata l’azione amministrativa per il recupero delle somme già erogate. Comminate sanzioni per 18 mila euro

Percepivano indebitamento i voucher per i buoni spesa e il reddito di emergenza. Per questo motivo i finanzieri della Tenenza di Corleone hanno avviato  l’azione amministrativa per il recupero delle somme già erogate nei confronti di dieci persone. Otto di loro percepivano i buoni spesa e due invece il reddito di emergenza. Tutti e dieci sono residenti nel comune di Corleone.

"In particolare - spiegano dalla guardia di finanza - l’attività ispettiva ha evidenziato che queste persone, sulla scorta del modello di autocertificazione redatto dal Comune di Corleone, avevano sottoscritto l’istanza di accesso all’intervento socio-assistenziale e le relative dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, sostenendo di trovarsi nelle condizioni previste ed elencate nell’avviso pubblico. In realtà, i controlli eseguiti dalle Fiamme Gialle, incentrati sui dati autocertificati nelle richieste di erogazione di “buoni spesa/voucher” e del “reddito di emergenza” presentate, hanno evidenziato che i nuclei familiari percepivano altre forme di sostegno economico. Di conseguenza, sulla scorta delle informazioni acquisite, le autocertificazioni presentate sono risultate prive dei requisiti previsti nell’avviso di pubblico bando". 

Tutti e dieci sono stati quindi segnalati "per la decadenza dall’ammissione ai benefici richiesti e denunciati alla competente Procura della Repubblica per il reato di indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato e falso in atto pubblico".  Inoltre è stata avviata l’azione amministrativa per il recupero delle somme già erogate, ammontanti ad oltre seimila euro e per la comminazione di sanzioni per complessivi 18 mila euro. Contestualmente è stata inviata apposita segnalazione al Comune di Corleone e all'Inps per fare decadere i benefici.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento