Soprusi e offese (anche su whatsapp) al compagno obeso: denunciati 9 minorenni

Vittima un diciassettenne, che dopo due anni di prese in giro ha deciso di raccontare tutto alla madre che ha denunciato gli episodi ai carabinieri di Cinisi. Sequestrati nove cellulari, coinvolte anche due ragazzine

Episodio di bullismo in provincia di Palermo - foto archivio

Per due anni si sarebbero accaniti contro il compagno di classe obeso prendendosi gioco di lui in classe e in una chat su whatsapp. Nove minorenni sono stati denunciati con l’accusa di "atti persecutori e diffamazione" nei confronti del compagno diciassettenne, con invalidità civile. Sequestrati anche nove cellullari. I fatti si sono verificati in una scuola della provincia. Coinvolte anche due ragazzine.

Le indagini della Procura dei minori sono scattate dopo la denuncia presentata dalla vittima, accompagnata dalla madre, al comando dei carabinieri di Cinisi. Gli episodi di bullismo sarebbero iniziati nell'aprile del 2016 e sarebbero continuati fino allo scorso maggio. Adesso il contenuto dei messaggi, accompagnati da foto, che i giovani si scambiavano via chat sarà passato al setaccio dai militari.

In passato la scuola avrebbe anche preso dei provvedimenti disciplinari sospendendo alcuni dei ragazzi. L'argomento sarebbe stato anche affrontato nel corso di alcuni consigli di classe, ma ciò non sarebbe servito a nulla. Anzi quest’anno la situazione sarebbe peggiorata: i "bulli" si sarebbero accaniti così tanto contro il giovane da spingerlo a raccontare tutto alle forze dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento