Cronaca Brancaccio

Brancaccio, preso impostore rubacuori Adescava su Facebook donne sole

Le vittime preferite erano donne vedove o separate con le quali conviveva per pochi mesi allo scopo di sottrarre loro del denaro. L'uomo, 56 anni originario di Pisa, era ricercato per truffe in tutta Italia

Catturato a Brancaccio il “re” delle truffe. Le sue vittime preferite erano donne vedove o separate che riusciva ad adescare attraverso i social network, Facebook su tutti. I carabinieri sono riusciti a mettere le manette ai polsi di A.L., 56 anni, originario di Casale Marittimo (Pisa), che adesso si trova al carcere Ucciardone. L’uomo è ricercato dal 10 agosto 2010 per scontare una pena definitiva di cinque anni, 8 mesi e 6 giorni di reclusione emessa per reati di ricettazione e reati fallimentari commessi tra il marzo 1998 e il giugno 1999 in provincia di Udine e Pordenone.

A.L. ha compiuto le sue truffe in tutta Italia. Cominciava delle convivenze che duravano pochi mesi, giusto il tempo per sottrarre alle donne tutto il loro denaro. Si presentava sempre come professionista, una volta avvocato, medico chirurgo, ingegnere elettronico, docente universitario, prete. Erogando prestazioni in cambio di denaro che poi non erogava.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brancaccio, preso impostore rubacuori Adescava su Facebook donne sole

PalermoToday è in caricamento