rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Processo Stato-mafia, c'è Riina: il boss in videoconferenza in barella

La scelta di presentarsi disteso sulla lettiga arriva quando ancora non si è spenta la polemica per l'apertura della Cassazione al differimento della pena. I giudici hanno ribadito il diritto di tutti a una "morte dignitosa"

Anche oggi, così come fatto ieri nel processo sulla strage del treno 904, il boss mafioso Totò Riina si è presentato davanti ai giudici di Palermo per l'udienza del processo sulla presunta trattativa Stato-mafia in videoconferenza dall'ospedale di Parma, disteso su una barella.

Il padrino corleonese ha 86 anni ed è in cella da 24. La sua presenza sulla lettiga arriva quando ancora non si è sopita la polemica per la pronuncia della Cassazione in merito al differimento della pena. I giudici per la prima volta hanno accolto il ricorso del difensore del boss, che chiede il differimento della pena o, in subordine, la detenzione domiciliare. L'istanza era stata respinta lo scorso anno dal tribunale di sorveglianza di Bologna, che però, secondo la Cassazione, nel motivare il diniego aveva omesso "di considerare il complessivo stato morboso del detenuto e le sue condizioni generali di scadimento fisico". La Suprema Corte adesso sottolinea che il giudice deve verificare e motivare "se lo stato di detenzione carceraria comporti una sofferenza ed un'afflizione di tale intensità" da andare oltre la "legittima esecuzione di una pena" perchè "tutti hanno diritto a una morte dignitosa".

GUARDA IL VIDEO: Riina, la Cassazione e il "diritto a morte dignitosa": cosa ne pensano i palermitani 

Le parole dei giudici hanno dato il via a una dura polemica, che ha investito il mondo giudiziario ma anche quello politico e la soceità civile. Adesso non resta che attendere la decisione del tribunale di sorveglianza di Bologna che dovrà pronunciarsi sulla richiesta del difensore del boss. Intanto, a Palermo, il processo sulla presunta Trattativa è stato rinviato a domani per l'assenza dell'imputato Mario Mori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Stato-mafia, c'è Riina: il boss in videoconferenza in barella

PalermoToday è in caricamento