Cronaca frazione di Ficuzza

Scappano all'alt dei carabinieri, arrestati dopo lungo inseguimento a Bosco Ficuzza

Sequestrato un fucile da caccia. In tre sono finiti in manette per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e detenzione e porto abusivo di arma da fuoco. Viaggiavano su un fuoristrada: il conducente ha cercato di speronare l’auto dei militari

Il materiale sequestrato dai carabinieri

Resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e detenzione e porto abusivo di arma da fuoco: con queste accuse i carabinieri della stazione di Godrano hanno arrestato in flagranza di reato tre uomini. Si tratta di un 39enne di Ficarazzi (G.M. le iniziali), un 30enne di Bagheria (C.R.) e un ragazzo di 19 anni di Ficarazzi (V.C.). Gli arresti sono scattati in seguito a un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno del bracconaggio all’interno della riserva naturale del bosco di Ficuzza, in località Quattro Finaiti.

I carabinieri hanno notato un fuoristrada che stava procedendo a bassa velocità, a quel punto hanno deciso di fermare il mezzo per controllare le persone a bordo. Improvvisamente il conducente ha cercato di speronare l’auto dei carabinieri e poi si è dato alla fuga all’interno della riserva. Dopo oltre mezzora di inseguimento i tre uomini sono stati bloccati dai militari che nel corso della  perquisizione hanno trovato un fucile da caccia (regolarmente detenuto) con due colpi in canna.

Tutti e tre sono stati arrestati e portati nelle camere di sicurezza della stazione di Misilmeri in attesa del rito direttissimo nel Tribunale di Termini Imerese. Gli arresti sono stati convalidati. Solo per il 39enne è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappano all'alt dei carabinieri, arrestati dopo lungo inseguimento a Bosco Ficuzza

PalermoToday è in caricamento