rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Politeama / Via dello Speziale

Borgo, niente soldi al parcheggiatore: imam picchiato fuori dalla moschea

Ahmed Shamim, guida spirituale della zona, si è rifiutato di pagare un abusivo per lasciare la propria auto. Quindi è stato offeso, minacciato e spintonato, trovandosi costretto a chiamare il 112. Poi la spedizione punitiva in via dello Speziale. Indaga la Squadra Mobile

Imam picchiato da un parcheggiatore abusivo per non aver pagato e aver contattato le forze dell’ordine. Vittima della violenza di ieri è stata il bengalese di 36 anni Ahmed Shamim, guida spirituale della moschea nella zona di via dello Speziale. Per lui, colpito con calci e pugni dall’uomo al quale non ha voluto dare dei soldi per lasciare la propria auto, sono state necessarie le cure dei medici del Civico.

Tutto è iniziato nella tarda mattinata di ieri. Shamim stava cercando un parcheggio tra via Libertà e la zona di Borgo Vecchio quando ha visto un automobilista fare manovra per uscire in retromarcia. Preso il suo posto e sceso dal mezzo sarebbe stato subito avvicinato da un "professionista della sosta" che gli avrebbe chiesto di consegnargli qualche moneta: "Se la vuoi lasciare qua costa un euro, io devo mangiare". Al rifiuto dell’imam l’abusivo si sarebbe subito lamentato, spintonandolo e offendendolo.

Shamim ha quindi tirato fuori il cellulare, avvisando il parcheggiatore che se non si fosse dato una calmata si sarebbe trovato costretto a chiamare le forze dell’ordine. E così è stato. Ha composto sul tastierino del cellulare il 112 e in pochi minuti, nella zona di via Archimede, sono arrivate alcune gazzelle dei carabinieri. Dell’abusivo, però, non c’era più neanche l’ombra e l’imam, dopo aver raccontato l'accaduto ai militari, si è diretto in moschea. 

Lì la guida spirituale ha trovato un amico nordafricano, residente a Palermo da diversi anni, chiedendogli se conoscesse quel parcheggiatore e se potesse eventualmente farlo riflettere sul suo comportamento. Ma il risultato di quella mossa si sarebbe rivelato controproducente. Nel pomeriggio, mentre Shamim usciva dalla moschea, è stato avvicinato dallo stesso abusivo che lo ha minacciato e picchiato: "Perché hai chiamato gli sbirri?". Poi una raffica di calci e pugni contro i quali l’imam non ha potuto fare nulla.

L’aggressore è scappato via, mentre Shamim ha nuovamente lanciato l’allarme alle forze dell’ordine ed è stato condotto in ambulanza al pronto soccorso del Civico. A investigare sull’accaduto ci sono gli agenti di polizia. L’imam stamattina è andato negli uffici della Squadra Mobile per formalizzare la denuncia e visionare alcune foto segnaletiche nella speranza di individuare l’abusivo che lo ha picchiato e dare un contributo alle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo, niente soldi al parcheggiatore: imam picchiato fuori dalla moschea

PalermoToday è in caricamento