menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Nuovo, latitante "tradito" dalla passione per la sala giochi: arrestato

In manette Michele Cannariato, deve scontare una pena residua di due anni. Era stato arrestato nel 2015 con l'accusa di fare parte di una banda specializzata nel rubare motorini al centro commerciale La Torre per poi chiedere il riscatto

E' riuscito a sfuggire alle ricerche dei carabinieri per mesi, ma alla fine è stato tradito dalla passione per il gioco. All'ingresso di una sala giochi a Borgo Nuovo, i miilitari dell'Arma hanno arrestato Michele Cannariato, 36 anni. Deve scontare una pena residua di due anni di carcere.

Cannariato era già finito in manette nel 2015 nell'ambito dell'operazione "La Torre" condotta dal nucleo operativo della compagnia San Lorenzo grazie alla quale era stata disarticolata un’intera associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, ricettazione ed estorsione. L'uomo era finito in manette con altre nove persone. Secondo gli inquirenti si occupava dei cosiddetti "cavalli di ritorno": a lui infatti era affidato lo specifico compito di rubare i motorini parcheggiati all’interno del centro commerciale (da qui il nome dell'operazione ndr.) per poi occuparsi della successiva estorsione ai danni delle vittime. (LE IMMAGINI DEI FURTI - VIDEO)

Nel novembre del 2016 era stato emesso a carico di Cannariato un ordine di carcerazione di 2 mesi da espiare al carcere “Pagliarelli” come pena residuale rispetto a quella già scontata in precedenza. L'uomo inoltre, affidato in prova ai servizi sociali nel 2011, quasi alla fine del provvedimento era stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Così i  militari si sono nuovamente messe sulle sue tracce. Sapendo che frequentava la zona compresa tra Borgonuovo e Cruillas, hanno effettuato numerosi controlli in tutto il quartiere fin quando lo hanno individuato e ammanettato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento