Cronaca

Boom di passeggeri sui treni in estate, Falcone: "La 'cura del ferro' funziona"

L'assessore regionale ai Trasporti commenta i dati diffusi da Trenitalia sulle presenze estive su convogli regionali e linee speciali in Sicilia

Sono state circa 520 mila le persone che nei fine settimana estivi, dal 13 giugno al 26 settembre, hanno scelto i treni regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) per raggiungere le rinomate mete turistiche della Sicilia grazie ai nuovi servizi introdotti per l’estate 2021 e alla conferma di alcuni itinerari già apprezzati lo scorso anno. In totale sono state circa 2 milioni e mezzo le persone che hanno viaggiato a bordo dei treni regionali durante l’intero periodo estivo.

"L’estate di Trenitalia in Sicilia, di concerto con la Regione Siciliana committente del servizio - si legge in una nota - ha proposto i servizi Cefalù Line e Barocco Line anche quest’anno molto graditi dai viaggiatori e i nuovi Etna link, Taormina Line e Taormina link. Quest’ultimo servizio, che collega la stazione di Giardini al centro di Taormina, grazie ai bus di ASM Taormina, proseguirà anche per i mesi autunnali. Su richiesta della Regione Siciliana, il Barocco Line, itinerario molto apprezzato dai viaggiatori che collega Siracusa e Donnafugata passando per Fontane Bianche, Avola, Noto, Pozzallo, Scicli, Modica, Ragusa Ibla e Ragusa, sarà attivo anche domenica 10 e 17 ottobre. Apprezzate anche le promozioni pensate da Trenitalia per incentivare l’uso del treno. Particolarmente gradita la promozione Junior che ha permesso a bambini e ragazzi fino a 15 anni, accompagnati da un adulto over 25, di viaggiare gratuitamente sui treni regionali in Sicilia, scelta da circa 32.700 persone".

"I lusinghieri numeri delle linee ferroviarie che abbiamo voluto per l’estate confermano che siamo sulla strada giusta: anche in Sicilia si può viaggiare e fare turismo utilizzando il treno, quando i trasporti vengono resi efficienti e vengono tarati sulle effettive esigenze dei territori". Così l’assessore regionale ai Trasporti, Marco Falcone, commentando i dati diffusi da Trenitalia sulle presenze estive su treni regionali e linee speciali in Sicilia.

"Avevamo voluto i servizi Cefalù Line e Barocco Line, Taormina Line e Taormina link per favorire i flussi turistici verso le località più strategiche della Sicilia, nonché per creare una effettiva alternativa alla mobilità su gomma anche per i vacanzieri: i risultati ci hanno dato ragione  - aggiunge l'assessore Falcone - funziona la "cura del ferro" voluta dal governo Musumeci per i trasporti isolani. Anche per questo abbiamo voluto prolungare nei week-end di ottobre il Barocco line, per mettere ancora in vetrina il nostro Sud-est e favorire movimenti destagionalizzati. Lo stesso avverrà su Taormina, sempre più vicina a Catania Fontanarossa grazie alla nuova fermata ferroviaria all’aeroporto e appunto ai treni e ai bus speciali che manterremo in autunno". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di passeggeri sui treni in estate, Falcone: "La 'cura del ferro' funziona"

PalermoToday è in caricamento