Cronaca Oreto-Stazione

Trovate le chiavi che aprono la sbarra: dopo 40 giorni via i rifiuti dalla foce del fiume Oreto

La Rap è intervenuta per prelevare la spazzatura raccolta dai volontari nel corso di una giornata di pulizia e accatastata. L'accesso ai mezzi era bloccato. Grazie alla collaborazione del presidente della Terza commissione Paolo Caracausi si è riusciti a risolvere l'arcano

Iniziata la bonifica della foce del fiume Oreto. Un mese dopo la pulizia realizzata da alcuni volontari la Rap, grazie alla collaborazione del presidente della Terza Commissione, Paolo Caracausi, è riuscita a recuperare le chiavi della sbarra che bloccava l'accesso all'area dove la spazzattura è stata accatastata e ieri mattina una squadra è andata a ritirare i rifiuti raccolti e accatastati. "Un ulteriore passo in avanti - commenta Caracausi - che va sommato alle tante iniziative pubbliche e private in atto. Abbiamo ancora molto da fare ma siamo sulla buona strada". "L'intervento - fa sapere la Rap - è stato completato oggi: sul posto ci sono ancora resti di materiale edile la cui presenza sarà segnalata, tramite comunicazione ufficiale, all'assessorato all'Ambiente. Il materiale sarà prelevato solo dopo il via libera degli uffici".

Mancano le chiavi, dopo 40 giorni i rifiuti sono ancora lì

"C'è stato bisogno - affermano i volontari che hanno effettuato la pulizia, gestori della pagina Facebook "Tu sei la città" - di una mobilitazione digitale del popolo palermitano per ottenere un risultato normale. Purtroppo viviamo in una terra in cui l'emergenza è la quotidianità e non si prova davvero a creare le condizioni di normalità che la nostra Isola merita. Siamo tutti colpevoli, in primis noi cittadini perchè i rifiuti alla foce del fiume Oreto sono soprattutto una nostra responsabilità. Il popolo ha il compito di difendere e rispettare il posto in cui vive, ma la classe dirigente ha il dovere di essere sempre presente. Ci teniamo a sottolineare che senza il sostegno di Salviamo L'Oreto, con il quale abbiamo organizzato l'intervento di pulizia nel mese di ottobre e senza l'impegno profuso in questi due giorni da parte di Paolo Caracausi i rifiuti probabilmente sarebbero ancora lì".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovate le chiavi che aprono la sbarra: dopo 40 giorni via i rifiuti dalla foce del fiume Oreto

PalermoToday è in caricamento