menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonagia, nasconde mezzo quintale di fuochi d'artificio in mansarda: arrestato

In manette un 32enne, già noto alle forze dell'ordine. Complessivamente nella stanza c'erano 45 chili di materiale esplosivo. I carabinieri: "E' il sequestro di artifizi artigianali più ingente messo a segno in Sicilia negli ultimi anni"

Un 32enne palermitano già noto alle forze dell'ordine, L.P., è stato arrestato dai carabinieri "per detenzione illegale di materiale esplodente". Nella sua abitazione, zona Bonagia-Belmonte Chiavelli, i militari hanno trovato mezzo quintale di fuochi d'artificio artigianali. Nascosti in mansarda, c'erano oltre 500 botti artigianali, 6 batterie da 49 colpi e 10 batterie da 100 colpi, per complessivi 45 chili di materiale esplosivo.

L'arrestato, in attesa dell'udienza di convalida davanti al gip, è stato posto ai domiciliari. Il materiale è stato sequestrato e collocato in un sito idoneo in attesa dell'autorizzazione alla distruzione. "Quello di oggi è il sequestro più ingente di artifizi artigianali messo a segno in Sicilia negli ultimi anni", spiegano dal comando provinciale dei carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento