menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Fingono di trovare cuccioli tra i rifiuti, ma vogliono solo disfarsene: denunciati

E' accaduto nella zona di Bonagia. Nonna e nipote, di 53 e 19 anni, devono rispondere di simulazione di reato, false dichiarazioni, abbandono di animali e truffa nei confronti del Comune

Nonna e nipote trovano sei cuccioli di pastore tedesco abbandonati in un cassonetto nella zona di Bonagia e decidono di salvarli da morte certa prendendoli e portandoli al canile municipale. Dalle indagini di rito emerge però un'altra verità: i due volevano solo disfarsi di una cucciolata tanto numerosa quanto indesiderata e così hanno architettato la messinscena. Per G.C., 53 anni e G. C. 19 anni, è scattata la denuncia per simulazione di reato, false dichiarazioni, abbandono di animali e truffa nei confronti del Comune.

"I due - spiega la polizia municipale - si sono presentati al canile con false generalità, fingendo il ritrovamento di sei cuccioli di pastore tedesco. A a loro dire erano stati abbandonati in un cassonetto di rifiuti del quartiere Bonagia. Dai controlli è emerso però che i due erano intervenuti in soccorso di una propria congiunta, P. C. di 52 anni. ll cane della donna aveva partorito undici cuccioli, dei quali tre deceduti e due regalati. Nonna e nipote allora hanno escogitato il piano per consegnare i cuccioli al canile".

All’impiegato hanno raccontato di avere sentito i lamenti provenire da un cassonetto di rifiuti di via della Capinera e di avere quindi ritrovato i sei cuccioli. Per convincere il personale a prendere in consegna gli animali, avrebbero anche minacciato l'intervento di una nota trasmissione televisiva. Gli agenti hanno anche accertato che la madre dei cuccioli era priva del microchip. Il cane è stato sequestrato e la proprietaria è stata denunciata per omessa registrazione. I sei cuccioli sono stati regolarmente registrati all’anagrafe canina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento