Cronaca Bonagia / Via Andrea Costa

Case “etichettate” prima dei furti: arrestati due giovani georgiani

I due malviventi sono stati bloccati dalla polizia a Bonagia. Prima apponevano dei pezzetti di plastica negli appartamenti da svaligiare, poi tornavano l'indomani e se il sigillo era intatto si mettevano all’opera

Via Andrea Costa, a Bonagia

Una sorta di cooperativa dei furti in casa. Prima etichettavano con pezzetti di plastica gli appartamenti da svaligiare, poi tornavano l'indomani e se il loro sigillo era intatto, a dimostrazione che in casa non c'era nessuno, consumavano il furto.

Questo il sistema di due georgiani, Severiane Sebiskveradze e Zurab Managadze, entrambi di 32 anni, arrestati in uno stabile di via Andrea Costa, a Bonagia. Gli agenti li avevano notati mentre entravano nel condominio, ed erano intervenuti ma i due erano riusciti ad allontanarsi e far perdere le loro tracce.

I poliziotti avevano però notato i pezzi di plastica sulle porte e avevano intuito la loro funzione: si sono appostati e hanno atteso che i due ladri tornassero l'indomani, come hanno fatto, per arrestarli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case “etichettate” prima dei furti: arrestati due giovani georgiani

PalermoToday è in caricamento