Vigili aggrediti ai Quattro Canti: "bodycam" riprende tutto e fa denunciare due persone

Il nuovo dispositivo in uso alla polizia municipale ha permesso di riprendere le fasi più concitate del sequestro di un ciclomotore elettrico. La videocamera ha filmato un 45enne mentre aggrediva gli agenti

La telecamera riprende una delle fasi dell'aggressione ai vigili

Il nuovo dispositivo in uso alla polizia municipale ha permesso ieri di riprendere le fasi più concitate del sequestro di un ciclomotore elettrico e del tentativo di aggressione contro i vigili. E' successo ieri pomeriggio ai Quattro Canti quando una pattuglia dotata di bodycam  ha filmato un 45enne mentre aggrediva gli agenti ed un 40enne che rifiutava di farsi identificare. 

Vigil aggrediti ai Quattro Canti: "bodycam" riprende tutto

Durante un posto di controllo per verificare la regolarità della conduzione dei mezzi a pedalata assistita, gli agenti hanno fermato un uomo, R.F.P. di 45 anni, a bordo di velotek, riscontrando una bicicletta modificata assimilabile ad un ciclomotore, per la cui conduzione sono obbligatori casco, assicurazione e patente. "Il conducente - hanno spiegato dal comando della polizia municipale - compresa la gravità dell’infrazione da cui sarebbe scaturito il sequestro del mezzo e la successiva confisca, ha mostrato reticenza e nervosismo finché ha staccato la batteria del veicolo, un elemento di valore ingente rispetto a quello esiguo del  velocipede. Gli agenti, intuendone le intenzioni, hanno azionato la bodycam in dotazione alle pattuglie in via sperimentale che ha ripreso perfettamente l’accaduto riportando la sequenza naturale dei fatti".

L’uomo ha tentato di danneggiare il mezzo, già sottoposto a sequestro ai fini della confisca e ha aggredito uno degli agenti che intendeva fermare i danneggiamenti al velocipede. "A quel punto - dicono dal comando di via Dogali - si è intromesso un passante che ha cercando di giustificare l’operato dell’aggressore; alla richiesta dei documenti da parte degli agenti, si è rifiutato di farsi identificare. L'uomo è stato poi identificato: si tratta di un 40enne,  E.C.A.. E' stato denunciato per rifiuto di generalità". Il conducente quarantacinquenne invece è stato denunciato per resistenza e aggressione a pubblico ufficiale e per danneggiamento di un bene sottoposto a sequestro. E’ stato inoltre accertato che entrambi sono pregiudicati per reati contro la persona e contro il patrimonio.  L’agente accompagnato al pronto soccorso per le cure del caso ha riportato una prognosi di cinque giorni.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento