Cronaca Uditore-Passo di Rigano

Li Muli: "Bocciata la mozione sulla Green way in V Circoscrizione"

Si chiedeva un impegno immediato dell’Amministrazione Comunale per la realizzazione dei Green way lungo il tracciato dell'ex ferrovia a scartamento ridotto Palermo-Camporeale in zona Uditore Villa Turrisi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La settimana scorsa con un incredibile maggioranza trasversale che oltre al centro destra comprendeva anche l’astensione del Mov 139 è stata bocciata in Consiglio – dichiara Maurizio Li Muli Consigliere della V Circoscrizione del Pd -  una Mozione con la quale si chiedeva un impegno immediato dell’Amministrazione Comunale per la realizzazione dei Green way lungo il tracciato dell'ex ferrovia  a scartamento ridotto Palermo-Camporeale in zona Uditore Villa Turrisi e che, come primissimo atto, chiedeva la predisposizione di immediati interventi di riappropriazione delle aree pubbliche, la predisposizione dell'esatta individuazione dei confini, del loro tracciamento e della relativa materializzazione attraverso la recinzione delle aree di ex pertinenza che appartengono al demanio e l'avvio della loro  fruizione; aree che da troppo tempo vengono utilizzate, impropriamente, da privati".

"L’estate scorsa, quest’area verde è stata soggetta - continua Li Muli - al taglio indiscriminato di giovani alberi di agrumi, allori, ulivi e bagolari e di vegetazione varia in violazione del vincolo paesaggistico sussistente ed in aperta violazione della regolamentazione comunale per la tutela del verde".

Li muli-3"L’incredulità di questa bocciatura però - afferma Li Muli, non sta tanto nelle affermazioni del centro destra “le aree sono utilizzate da decenni dai privati per scopi agricoli e non possiamo toglierle” affermazione del tutto irrilevante visto che si tratta di aree demaniali, ma nelle dichiarazioni di astensione dei Consiglieri del Mov 139 ma che, pur di non votare un atto presentato dal PD, hanno preferito astenersi consentendo così che l’Atto venisse bocciato in aula, andando contro la volontà espressa dai cittadini sia con la raccolta di migliaia di firme, sia con la manifestazione del Novembre scorso e con le richieste formali già trasmesse all’Amministrazione.

La miopia politica del Gruppo consiliare del MOV 139 in V Circoscrizione fa il paio del resto con l’attitudine di chi è capace di intervenire sui fatti interni del PD, partecipando pure alle Primarie, ma di fare tutt’altro nell’Aule Consiliari tipico di chi “praedicant bonum et malum scalpendi”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Li Muli: "Bocciata la mozione sulla Green way in V Circoscrizione"

PalermoToday è in caricamento