rotate-mobile
Cronaca Boccadifalco

Boccadifalco, fontana storica nel degrado: chiesto il recupero al ministero dei Beni culturali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ci scusiamo se scriviamo direttamente al Ministero, sappiamo che avete altro da fare e magari la nostra piccola realtà ,potrebbe non essere nelle vostre priorità, ma non sappiamo a più a chi rivolgerci, negli anni passati ci siamo rivolti all’amministrazione sia comunale di Palermo, ma anche a quella regionale; senza avere nessuna risposta, che spesso sembrano solo sensibili alle tematiche non legate alle periferie della città.

Questa è un appello con il quale segnaliamo il degrado della fontana più antica che caratterizza il nostro quartiere: quella di piazza Barone Turrisi che risale agli inizi del 1800.La struttura è stata vandalizzata, imbrattata con la vernice. La fontana si trova al centro della piazza e fa parte di una struttura, con annessa un’antica torre dell’orologio, alta una ventina di metri. Più in alto ancora ci sono due campane sorrette da una struttura in ferro, e ancora un’immagine sacra di Santa Rosalia. Questa fontana è il simbolo del nostro quartiere e le va restituito lo splendore di un tempo, ma anche le altre fontane storiche non si trovano in ottimo stato, da tempo non funzionano o sono semidistrutte. Il territorio tutto necessita di attenzioni, senza escludere nessuno.

Boccadifalco è un quartiere periferico, come tanti altri di Palermo, ma non per questo non sappiamo apprezzare ciò che ci è stato lasciato in eredità. Bisogna ripartire dai simboli per far ripartire il territorio, e dare speranze a chi non si smette di lottare per il bene comune. Grazie Comitato per Boccadifalco

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boccadifalco, fontana storica nel degrado: chiesto il recupero al ministero dei Beni culturali

PalermoToday è in caricamento